• 22 Maggio 2024 16:18

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Sindacati, contrari a modifiche su tariffe servizi tecnico – nautici

Lettera aperta al viceministro Ciaccia sull’art.14

 

“Contrari alla stravagante proposta”. E’ il giudizio di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti in una lettera inviata al Vice Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia, sulla modifica, nell’ambito della legge 84 in materia portuale, dell’articolo 14 che disciplina i servizi tecnico nautici di pilotaggio, rimorchio, ormeggio e battellaggio e le rispettive tariffe.

Secondo quanto scrivono le tre organizzazione sindacali di categoria “stravolgere il vigente modello rischia di incidere negativamente sui livelli di sicurezza di navigazione e approdo nei porti”.

“La disciplina di questi servizi – sottolineano nella lettera Filt, Fit e Uilt – deve necessariamente essere definita a livello centrale, ciò al fine di evitare che una materia così delicata come la sicurezza possa essere utilizzata in sede locale quale strumento di competitività fra porti”.

Nel chiedere un “incontro urgente” sulla portualità le tre sigle sindacali ritengono  “che la sicurezza sia una priorità assoluta anche nella prospettiva di una sana concorrenza e nel rispetto del principio di economicità del servizio e che il livello di sicurezza garantito da un porto   è fortemente dipendente dalla capacità dei tre servizi tecnico-nautici di coordinarsi fra di loro, dalla professionalità dei lavoratori e dalle competenze maturate durante l’esperienza lavorativa”.