• 17 Giugno 2024 02:26

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Dragaggio porto di Pescara. Ulteriori analisi per l’uso della vasca di colmata

Riunione del tavolo tecnico. Definiti i prossimi step da seguire

 

Per svuotare la vasca di colmata e riutilizzarla con il materiale da dragare nel porto di Pescara saranno necessarie ulteriori analisi, per implementare quelle già disponibili, dopo di che sarà promossa una gara di appalto per promuovere i lavori di svuotamento. E prima di tornare ad usare la vasca sarà necessario impermeabilizzarla.

Sono questi, in linea di massima, i prossimi step da seguire, in base a quanto stabilito dal tavolo tecnico che si è riunito in Provincia alla presenza di rappresentanti di Regione, Provveditorato alle opere pubbliche, Arta e Capitaneria di porto.

“Il presidente della Regione Gianni Chiodi – ha spiegato il presidente della provincia Guerino Testa – ha ottenuto risposte importanti dai ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture per cui non si può perdere altro tempo e si deve procedere speditamente. Oggi abbiamo quanto meno la certezza che il Governo si è reso conto della gravità della situazione del nostro porto e si è attivato per individuare possibili soluzioni, come la vasca di colmata”.