• 16 Luglio 2024 15:00

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Prima dimostrazione per il progetto MOS4MOS per le autostrade del mare

 

Presentato ieri a Salerno il “Dimostratore” del sistema di tracciabilità dei flussi delle merci tramite sistemi tag RF Id applicati sulla motrice e sul semirimorchio.

Si è trattato della dimostrazione di un progetto europeo nell’ambito delle “autostrade del mare” (MOS4MOS – Monitoring and Operation Services For Motorways Of the Sea) sviluppato da Italia, Grecia, Slovenia e Spagna.

Il programma, sviluppato in stretta sinergia con la Grimaldi Group, ha tra i propri obiettivi l’introduzione di un sistema, applicabile anche in altri porti del Mediterraneo, per l’identificazione automatica e la localizzazione di unità rotabili in entrata ed in uscita dai porti e all’imbarco ed allo sbarco dalle navi Ro-Ro. Con benefici per la sicurezza portuale,  l’efficienza e velocizzazione dei tempi di consegna delle merci, il miglioramento della qualità del trasporto marittimo, della tracciabilità dei flussi di traffico e dei relativi controlli.

Caratterizzato da flessibilità e modularità, il sistema potrà essere applicato nell’immediato futuro anche ad altre categorie merceologiche quali il traffico Container, le merci deperibili e passeggeri.

Il test, svoltosi presso il Terminal SAT di Salerno, è avvenuto posizionando il tag RF Id su un semirimorchio: trainato nell’area riservata alla prova, è stato rilevato mediante sistemi di antenne, al passaggio attraverso il gate d’ingresso e sulla nave ed è stato registrato sull’apposito terminale, senza alcun errore, praticamente in tempo reale.

Il “semaforo verde” alla fine della prova, ha sancito il successo del test.

All’evento hanno partecipato, tra gli altri, il presidente dell’Ap, Andrea Annunziata, il Comandante della Capitaneria di porto C.V Andrea Agostinelli, il Dirigente della Polizia di Frontiera del Porto dott.ssa Giuliana Postiglione, il Direttore dell’Ufficio delle Dogane di Salerno dott. Giorgio Pugliese, Il Comandante del Nucleo Operativo della GdF ten. Michele Petrone, l’Ispettore Sergio Marino in rappresentanza della Squadra Nautica della Polizia di Stato.

Sono poi intervenuti: il Comandante Domenico Ferraiuolo, nella doppia veste di rappresentante del Gruppo Grimaldi e Amministratore del Terminal SAT (Salerno Auto Terminal), il dott. Guido Arzano, Presidente della Camera di Commercio di Salerno, l’ing. Giulio Capacchione, Information and Technology Manager della Grimaldi Group, il dott. Salvatore Dimauro, PSO (Port Security Officer) dell’Autorità Portuale di Salerno, i quali hanno illustrato i diversi aspetti del progetto e dell’azione pilota.