• 17 Giugno 2024 16:31

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Gallozzi conferma le scadenze. Pronti 480 posti barca

Marina d’Arechi partirà il prossimo maggio, con i primi 480 posti barca sulla darsena di levante, già attrezzata. I lavori per il completamento dell’opera (le strutture portuali saranno terminate nel 2013, building e ponti entro il 2015) non interferiranno con l’attività diportistica.

Lo ha assicurato Agostino Gallozzi nel corso di un seminario presso la facoltà di Ingegneria della Università di Salerno sul tema: “I porti turistici dalla progettazione alla realizzazione – il Marina d’Arechi”.

Occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento di un ambizioso progetto, in linea con gli standard europei e in grado – sta qui forse il suo merito maggiore – di vedere la luce in meno di diciotto mesi, l’appuntamento è nato con l’obiettivo di fornire a professionisti, tecnici di aziende ed enti pubblici il quadro delle attività tecniche e scientifiche che sono alla base della realizzazione di un moderno porto turistico. Tra gli argomenti trattati, l’inquadramento meteo marino del paraggio del nuovo marina e della modellazione numerica dei processi idrodinamici (Ing. Fabio Dentale), modelli fisici e test in vasca (Ing. Giovanni Cuomo), progettazione complessiva (Ing. Guglielmo Migliorino), aspetti costruttivi (Ing. Carmine Rizzo).

Concepito dal punto di vista progettuale tra il 2000 e il 2002 il Marina d’Arechi punta a costituire un unicum nel Mediterraneo. Inquadrato nella riqualificazione urbanistica complessiva di Salerno è un porto a terra, completamente ecocompatibile che prevede (su progetto dell’archistar Diego Calatrava) numerose spazi di condivisione capaci di ricreare in città l’atmosfera di un villaggio vacanze.

Costruito interamente con capitali privati, Marina d’Arechi  potrà contare nel 2015 su 1.000 posti barca.