• 26 Febbraio 2024 16:33

Piano delle attività per l’autorità portuale regionale della Toscana

Nuova banchina commerciale a Viareggio; redazione del nuovo piano regolatore portuale di Marina di Campo; riqualificazione della spiaggia della Marinella per il porto di Santo Stefano; manutenzione delle attrezzature e degli impianti portuali all’Isola del Giglio.

Sono i punti rilevanti del Piano annuale delle attività dell’Autorità portuale regionale toscana, che individua le priorità d’intervento per i porti minori della regione (Viareggio, Porto S.Stefano, Giglio e Marina di Campo).

Il documento, approvato non senza polemiche dal Consiglio regionale, dovrà tuttavia attendere la piena operatività dell’Autorità portuale, possibile solo con la costituzione degli organi (nomina del segretario generale, creazione dei quattro comitati portuali, collegio dei revisori dei conti).

Fintanto che non si realizzeranno queste condizioni – ha spiegato l’assessore ai Trasporti, Luca Ceccobao – le competenze resteranno ai Comuni come previsto dalla legge in regime di prorogatio.