• 24 Febbraio 2024 17:35

Partono da Salerno gli aiuti umanitari per la Liberia

DiAntonio Scotto Pagliara

Feb 23, 2012

Si discute per l’eliminazione delle barriere architettoniche nei porti turistici

 

Una delegazione della Liberia ha visitato il porto di Salerno in occasione del primo imbarco dal varco Ponente dello scalo, con il supporto logistico della Michele Autori Srl – Agenzia Marittima e Spedizioni, degli aiuti umanitari e sanitari destinati al Paese africano dall’Ambasciata del Sovrano Militare Ordine di Malta in Liberia.

La missione, guidata dal Vice Presidente della Repubblica di Liberia S.E. Joseph N Boakai, e composta dal Ministro dell’Agricoltura di Liberia S.E. Signora Florence Chenoweth, dal Presidente della Commissione Agricoltura del Senato Liberiano S.E. il Senatore Frederick Cherue, dall’Ambasciatore della Repubblica di Liberia in Italia S.E. dr. Stanislaus Mohammed Sharif e accompagnata da S.E. l’Ambasciatore del Sovrano Militare Ordine di Malta in Liberia Pierluigi Nardis, ha sottolineato “l’importanza di relazioni solide con Paesi partner affidabili come l’Italia, con l’auspicio che possano consolidarsi i rapporti tra le nostre comunità”.

“Oltre che un eccezionale evento di solidarietà – ha affermato il Presidente dell’Autorità Portuale di Salerno Andrea Annunziata – è stata una importante occasione anche per avviare rapporti commerciali in particolare con Monrovia, Capitale della Liberia, sede di uno dei maggiori porti dell’Africa Occidentale”.

Il Presidente Annunziata, accogliendo l’invito alla cooperazione e integrazione Italia-Liberia, ha sottolineato l’importanza del Porto di Salerno che, attraverso collegamenti regolari, rende possibile raggiungere anche la Liberia, infatti con cadenza quindicinale il porto di Salerno è collegato tramite navi della Grimaldi Group con i principali porti del West Africa.

Alla cerimonia, benedetta  da Don Gerardo Bacco, assistente spirituale del gruppo CISOM dell’Ordine di Malta di Salerno, erano presenti il Comandante della Capitaneria di Porto Andrea Agostinelli, il Maggiore Sergio Rocco della Guardia di Finanza, la dott.ssa Giuliana Postiglione della Polizia di Frontiera, il Direttore della Agenzia della Dogana Ing. Giorgio Pugliese.

Salerno, intanto, si avvia a diventare la prima città con un sistema di portualità turistica privo di barriere architettoniche. È l’obiettivo perseguito dalla commissione Politiche Sociali non solo riguardo le strutture pubbliche (Molo Masuccio e S.Teresa) ma anche per il Polo Nautico e il Marina d’Arechi. Allo studio l’uso di tecnologie avanzate come le guide audio per i non vedenti.

 Foto di Anna Santonicola