• 19 Maggio 2024 06:00

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Livorno. Guida all’imbarco grazie ad App per telefonia mobile

Presentato il sistema telematico “Traghetti Livorno”

 

Un filo di Arianna telematico per orientarsi negli spazi caotici dei porti. È Livorno lo scalo all’avanguardia nelle applicazioni informatiche per rendere friendly i servizi di trasporto passeggeri sulle sue banchine.

Un obiettivo raggiunto attraverso la messa a punto di un software, presentato ufficialmente a Palazzo Rosciano, che permetterà a turisti e automobilisti di rintracciare il traghetto e l’ormeggio di attracco in modo comode e diretto attraverso tablet, iphone o cellulari.

Si chiama “Traghetti – Livorno” ed è un’applicazione creata dal dipartimento Controlli Gestionali dell’Ap labronica e da Telecom Spa. Tra le sue funzioni: consultazioni orario; stato del traghetto (tempi di arrivo effettivo, ormeggio di attracco, partenza effettiva); navigazione satellitare dal proprio device (per essere condotti al giusto imbarco), dati meteo in tempo reale.  

Il programma, in particolare, collega il sistema Ais (Automatic Information System), installato sulle navi per motivi di sicurezza, con un dispositivo Vhf collocato all’interno della cinta doganale. Lo scambio di informazioni tra i due apparati permette al turista di conoscere in tempo reale molte notizie utili, comprese quelle sulla viabilità verso gli ormeggi e sullo scheduling dei traghetti per la Corsica e la Sardegna.

“Si tratta di una importante innovazione, la prima per un porto italiano – ha detto il presidente Giuliano Gallanti in apertura della conferenza stampa – un prototipo con il quale contiamo di  fare di Livorno un porto user-friendly, all’avanguardia nell’uso delle moderne tecnologie attualmente esistenti”.

Tecnologie di cui molti cittadini italiani e stranieri stanno già beneficiando, e non solo da oggi: il software, infatti, è stato pubblicato nell’app store all’inizio di dicembre e ha già riscosso un notevole successo, come ha dichiarato il dirigente controlli gestionali, Matteo Paroli: “Più di mille download in appena tre mesi di vita sono un dato importante, che ci conforta nella convinzione che la giusta risposta alle domande di quanti chiedono un porto più “aperto” sia un ragionevole ed equilibrato utilizzo degli strumenti tecnologici a nostra disposizione”.

Presto il servizio sarà implementato e dedicato anche alle navi passeggeri e a quelle da crociera. Per ora  “Traghetti-Livorno” è operativo per tre destinazioni: Livorno-Olbia; Livorno-Golfo Aranci e Livorno-Bastia”.