• 24 Maggio 2024 12:21

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Nave dei rifiuti, presto anche il “tal quale”

A breve un’altra traversata verso l’Olanda

 

La Nordstern non sarà la prima e l’ultima. A breve partirà per l’Olanda un’altra nave di rifiuti. Ad annunciarlo il presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro, il presidente del Consiglio provinciale Luigi Rispoli, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il vicesindaco Tommaso Sodano.

“Le prossime navi – spiegano i partecipanti all’incontro di Palazzo san Giacomo – vedranno ancora un carico di rifiuto secco per consentire lo svuotamento del deposito di Pantano ad Acerra, comunque a prezzi inferiori rispetto a quelli che hanno caratterizzato, nel 2011, il trasferimento in impianti nel Nord Italia. Ultimata questa fase, si procederà invece all’invio del rifiuto tal quale (codice 20), la cui autorizzazione è stata rilasciata dalla Regione Campania, mentre si attende il via libera da parte delle autorità olandesi che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane”.

Frutto di un piano nato dalla stretta collaborazione tra Comune e Provincia di Napoli il trasferimento marittimo di rifiuti è stato giudicato un buon affare in Olanda. “Con un accordo di trasferimento fino a 50 mila tonnellate – ricorda l’Ap di Rotterdam – AVR (società che si occupa dell’incenerimento, ndr) permetterà una riduzione delle emissioni di CO2. Incluso il trasporto via mare, 160 kg per ogni tonnellata di immondizia”. In più, sottolinea AVR, con 50.000 tonnellate di rifiuti napoletani “sarà prodotta energia per 35 milioni di docce calde”.

I commenti sono chiusi.