• 1 Marzo 2024 02:36

Napoli, presentata l’operazione “Mare Sicuro 2012”

28 motovedette, 25 battelli e un elicottero sul litorale della Campania

 

Non trascurare i “consigli della nonna”. Non teme di sembrare banale l’Ammiraglio Domenico Picone alla presentazione dell’edizione 2012 di “Mare sicuro”, la tradizionale operazione della Guardia Costiera “a tutela dell’incolumità dei bagnanti, a difesa dell’ambiente marino e a garanzia della sicurezza di quanto andranno per mare”. Elenca così, nel corso di una conferenza stampa svolta a bordo di una motovedetta d’altura in forze alla Capitaneria di porto, i tipici suggerimenti di buon senso – del tipo “non fare il bagno se non in perfetta condizione psico-fisica” oppure “lascia trascorrere almeno tre ore dall’ultimo pasto prima del bagno” – essenziali per non trasformare in tragedia una giornata di svago.

“Un numero incredibile di incidenti – conferma infatti Picone – nascono dal non tenere conto di queste semplici regole. Non mi stancherò mai di ripetere che l’informazione, il rispetto di un minimo di precetti elementari è un elemento fondamentale affinchè tanti episodi luttuosi non debbano accadere. La parola d’ordine per i cittadini deve essere collaborazione. Chiamateci, segnalateci, aiutateci a mirare la nostra azione”.

Al resto, con l’assistenza del 1530, numero gratuito per l’emergenza in mare, penseranno le 28 motovedette e i 25 battelli veloci lungo oltre i 500 chilometri di costa regionale. E l’impegno costante degli uomini delle Capitanerie, in grado, “a qualsiasi ora”, di essere pronti e intervenire entro dieci minuti dalla chiamata di emergenza.

“Quest’anno – sottolinea l’Ammiraglio Picone – potremo contare anche su un gommone a Mondragone che ci permetterà un pronto intervento fino al Garigliano e, come già l’anno scorso, su un elicottero di ultima generazione del Corpo nel periodo più intenso di traffico, tra il 10 e il 19. Un mezzo che ci consentirà di ottimizzare la complessa opera di vigilanza lungo la costa sia in termini di soccorso in mare, sia nel contrasto degli illeciti ambientali”.

Tra le operazioni che saranno effettuate durante Mare sicuro 2012 anche il controllo della navigazione sotto costa, le dotazioni di sicurezza di traghetti, aliscafi ed altri mezzi adibiti al trasporto passeggeri, la vigilanza quotidiana nei parchi sommersi e nelle aree marine protette.