• 15 Aprile 2024 20:32

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Flinterlinge. In porto la seconda nave porta–rifiuti

Sodano: a breve anche il “tal quale”

 

Napoli. Dopo l’autorizzazione da parte della Regione Campania per il codice 20 (rifiuti solidi urbani ed assimilabili da commercio, industria ed istituzioni inclusi i rifiuti della raccolta differenziata) bisognerà attendere i dieci – quindici giorni necessari da parte delle autorità olandesi per poter trasportare via mare il cosiddetto “tal quale”. A confermarlo è il vice sindaco di Napoli, Tommaso Sodano, che ha sottolineato come la partenza di rifiuti dal porto di Napoli costituisca una “fase di transizione” necessaria in attesa di “aumentare la percentuale di raccolta differenziata, estendere il porta a porta e realizzare gli impianti di compostaggio”.

È approdata ieri, intanto, proveniente da Gaeta la seconda unità porta – rifiuti  destinata agli inceneritori del Paese orange. Si tratta della Flinterlinge, giunta al molo 44 con un giorno di ritardo a causa delle difficili condizioni meteomarine. La nave, lunga 91 metri e larga 14 con una stazza di 3.300 tonnellate è di proprietà della Flinterlinge BV con sede a Groningen. Costruita nel 2000 è stata acquisita nel 2005 quando ha acquisito dall’originale Lingedijk l’attuale denominazione.

Il trasporto rifiuti via mare rappresenta una sorta di prima assoluta “non essendo previsto dalla normativa italiana” come affermato, nel corso dell’iniziale viaggio della Nordstern, dal comandante del porto di Napoli, Ammiraglio Domenico Picone.

A rendere possibile il piano, della durata biennale, un lavoro di sintesi da parte di Arpac, Asl, Ispra, Ministero dell’Ambiente, unitamente ad Autorità portuale e Guardia Costiera di Napoli, che ha permesso l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie in accordo con i regolamenti europei. Previsti anche controlli incrociati durante tutto il tragitto per garantire la massima sicurezza. Un iter di controllo che si concluderà solo con la certificazione da parte delle autorità olandesi dell’avvenuto smaltimento dei rifiuti.