• 17 Giugno 2024 03:14

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

La Società Nazionale di Salvamento celebra il 140° compleanno

DiGiovanni Grande

Nov 21, 2011

Premiati a Genova 40 salvatori

 

Centoquaranta anni di salvataggi, soccorso e solidarietà, moltissime vite salvate, strappate ai marosi, ai flutti d’acqua, ad annegamenti per congestione, sui fiumi, sui laghi, e ad altre particolari situazioni di incendio o legate ad eventi calamitosi. Una lunga storia di salvataggi ricca di umanità che fa dei soci, di ieri e di oggi, salvatori dal cuore grande.

La Società Nazionale di Salvamento, ente morale Onlus, per il 140° anniversario della sua fondazione ha tenuto oggi la Solenne premiazione nazionale dei salvatori a bordo di MSC Orchestra, ormeggiata alla Stazione marittima del porto di Genova.  

Sospesa nel 1964, l’antica tradizione della premiazione solenne viene ripresa per ricordare gesti nobili e assegnare benemerenze e riconoscimenti anche alla memoria di salvatori che spesso, nel tentativo strenuo di salvare la vita altrui, hanno perso la propria. La cerimonia intende ricordare queste persone generose e questi episodi, riflettere insieme sui temi della fratellanza e della solidarietà, sensibilizzare i giovani, ed educare infine al rispetto della vita propria e d’altri. 

Sono 32 le medaglie al merito in oro assegnate, alcune alla memoria.  Una medaglia al merito in oro al Corpo delle Capitanerie di Porto/Guardia Costiera, è stata consegnata al Comandante Generale Ammiraglio Ispettore Capo Marco Brusco: Antonio Paparo, Strato Cacace, Carlo Abate, Gabriele Antonini sono invece i premiati della Guardia Costiera, tutti distintisi per eroismo nel salvataggio di vite umane, spesso in condizioni davvero disperate. 

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dedicato alla cerimonia una propria targa di rappresentanza. “Sono davvero tante e commoventi – ha dichiarato Luca Valentini, Area Manager Italia Nord Ovest di MSC Crociere – le storie di mare che oggi abbiamo ascoltato: ma la cosa più bella è che dietro ogni storia c’è un uomo o una donna. I salvatori sono per noi di MSC Crociere un esempio e siamo orgogliosi di aver contribuito all’organizzazione di una cerimonia che ha premiato tante persone di valore che con il loro coraggio e la loro caparbietà hanno salvato delle vite umane”. 

La Società Nazionale di Salvamento conta oltre 200 sezioni territoriali e circa 80 mila soci. Fondata a Genova nel luglio 1871 da Edoardo Maragliano, medico scopritore del vaccino antitubercolare, con un gruppo di cittadini emeriti, fu chiamata “Società Ligure di Salvamento” e nel 1876, con decreto del re Vittorio Emanuele II viene eretta a “Ente morale”. 

Hanno ricevuto attestati di benemerenza anche Marco Bollesan, rugbista della Nazionale italiana, Raffaele Comparone (alla memoria), socio SNS, Michela Corsi, dirigente del MIUR, Walter D’Angelo, socio SNS, Vittorio Dani, socio anziano SNS, Antonio Lamberti, socio anziano SNS, Ketty Volpe, esperta MIUR, e la famiglia Navone, parenti di Mauro Navone, 19enne studente di ingegneria insignito 100 anni fa di medaglia d’oro, morto per salvare una vita nel fiume Scrivia.  Questo l’elenco dei premiati: Simona Atzeni, Christian Barthelmess, Antonello Bentivegna, Mattia Cambi, Piero Campestri, Riccardo Cerini, Luca Chiappella, Enrico Coraci, Andrea Crispini, Stefano Gabelloni, Giulia Giovannini, Pietro Goina, Luca Lucchetti, Daniele Maino, Alberto Mereu, Piero Morelli, Antonio Naitana (alla memoria), Massimiliano Nevi, Bernardino Pala, Matteo Piras, Eraldo Pizzo, Dario Russo (alla memoria), Fabio Sambucci, Antonino Santostefano, Artiom Stetco, Orazio Zahara, Daniele Zanardi.