• 19 Aprile 2024 14:44

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Campania e Lazio alla conquista del Mediterraneo

DiGiovanni Grande

Nov 17, 2011

Protocollo d’intesa tra 6 Camere di Commercio

 

A solo venti giorni dalla sottoscrizione ufficiale del protocollo di intesa “Regio Prima Latium et Campania” per lo sviluppo dell’Economia del Mare, avvenuta il 28 ottobre scorso a Napoli durante la 24esima edizione dell’Expo nautica Navigare, le Camere di Commercio di Caserta, Latina, Napoli, Roma e Salerno, cui si è associata anche quella di Viterbo, si sono ritrovate a Roma per presentare i contenuti dell’intesa nel corso della tavola rotonda “Economia del Mare: Lazio e Campania leader nel Mediterraneo”.  

Nel corso dell’appuntamento è stata annunciata la creazione di due tavoli di coordinamento e l’istituzione di un fondo comune per la  costituzione di un centro studi finalizzato alla valorizzazione e alla progettazione delle iniziative stabilite in fase strategica. L’obiettivo è quello di

realizzare progetti di rete volti all’internazionalizzazione, all’innovazione e all’integrazione tra tutti i settori che contribuiscono alla creazione del cluster dell’Economia del Mare, come logistica e trasporti, portualità, formazione, pesca, cantieristica navale, turismo. In particolare è intenzione dei Presidenti realizzare progetti mirati a rendere il mare il terminale di una più ampia strategia di marketing territoriale.

Con 830 chilometri di costa che rappresentano l’11% dell’Italia e un sistema insulare tra i più interessanti del mondo – è stato sottolineato – le due regioni esprimono numeri di grande rilievo. Tra questi: il 16,5% nella cantieristica navale, il 6,5% nella pesca, il 18,7% nei trasporti marittimi con circa 14 milioni di passeggeri, il 10% nella portualità commerciale che movimenta in totale 44 milioni di tonnellate di merci e il 2,2 milioni di passeggeri nel mercato crocieristico.

I commenti sono chiusi.