• 25 Giugno 2024 08:47

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Quinta unità per la compagnia specializzata nell’extra lusso

Ha preso il mare questa mattina, lasciando lo stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente (Genova) “Oceania Riviera”, la nuova ammiraglia della flotta di Oceania Cruises, seconda delle due navi da crociera di medie dimensioni extra-lusso commissionate a Fincantieri dalla società armatrice statunitense.

“Riviera”, come la gemella “Marina” consegnata sempre a Sestri Ponente lo scorso anno, ha una stazza lorda di 66.000 tonnellate, è lunga 238 metri, larga 32 ed è dotata di 11 ponti passeggeri. Potrà raggiungere una velocità di crociera di 22 nodi e ospitare a bordo 2100 persone (tra passeggeri e membri dell’equipaggio).

Oceania Cruises, fondata nel 2002 da Frank Del Rio e Joe Watters, vanta attualmente una flotta di quattro navi di piccole dimensioni (cinque con “Riviera”) ed è uno degli operatori più prestigiosi nel comparto di nicchia delle crociere extra lusso.

La nuova unità, che vanta 633 cabine con vista esterna, di cui il 94% dotate di uno spazioso ed elegante balcone privato, sarà presentata al grande pubblico il prossimo 11 maggio, a Barcellona.

La consegna di Riviera, prevista inizialmente per il marzo scorso, è stata ritardata a causa degli scioperi e delle manifestazioni di inizio anno che hanno visto protagonisti gli stabilimenti di Fincantieri. A causa dello slittamento della crociera inaugurale (dal 24 aprile al 16 maggio) il gruppo italiano ha dovuto versare alla committenza una penale di circa 6 milioni di euro, 300 mila euro al giorno ogni 245 ore di ritardo.