• 23 Febbraio 2024 09:07

Viaggio sottomarino alle Isole Mauritius

Diredazione City

Mag 15, 2023
Oltre 300km di costa circondati dalla barriera corallina nascondono incantevoli siti in cui immergersi per scoprire il mondo sotto la superficie

Milano, 15 maggio 2023 – La perla dell’Oceano Indiano custodisce meraviglie in ogni angolo. Dal momento dell’atterraggio, nei pressi del villaggio di pescatori di Mahébourg, all’arrivo presso i magnifici hotel e resort, dalle escursioni nell’entroterra alle nuotate o gite in barca lungo tutta la costa, ogni esperienza è una piacevole scoperta a Mauritius.

Non è da meno l’ambiente sottomarino, ricco di flora e fauna variopinta, oltre a grotte e relitti. Circa 30 centri specializzati guidano i visitatori alla scoperta della vita sottomarina di Mauritius, offrendo diversi livelli di difficoltà, profondità e scenari. I centri di immersione a Mauritius sono soggetti a severi controlli di qualità e sicurezza, tutti regolati dalla Mauritius Scuba Diving Association (MSDA), per i subacquei e per la protezione della vita marina dell’Oceano Indiano.

Come sulla costa e in superficie, anche in fondo al mare, a Mauritius, ogni area ha le sue caratteristiche: immergetevi insieme a noi!

Nord. Quest’area estremamente varia vanta oltre 60 siti di immersioni, anche ad appena 13 metri di profondità. Coralli colorati, abbondante vita acquatica e relitti inabissati. Per i più esperti, da non perdere Whale Rock (38 metri di profondità). Ancora più a nord, valgono senz’altro un’escursioni gli isolotti settentrionali di Coin de Mire, Round Island, Flat Island e Ilot Gabriel.

Ovest/sud. Più di 45 siti di immersione si trovano sulla costa occidentale, da Albion fino a Le Morne, nel sud. Questa è la regione per osservare delfini e razze. Con barriere coralline profonde da 15 a 46 metri, forti correnti che attraversano tunnel e camini di basalto, la costa occidentale presenta un paesaggio completamente diverso per i subacquei. Il fondale ha meno barriere coralline e più morfologie basaltiche con topografie mutevoli e profondità molto variabili.

Est/sud. Con circa 60 siti riconosciuti, questa parte dell’isola che si estende da Poudre d’Or a Blue Bay, nel sud, delizierà i subacquei con la sua splendida lauguna. Nel corso dei secoli vi sono naufragate molte navi. Gli alisei di sud-est e le forti correnti rendono le immersioni qui davvero entusiasmanti. L’area è ricca di specie marine e plancton, e i numerosi passaggi lungo le barriere coralline forniscono un facile accesso al mare aperto.

Ancora più divertente, la passeggiata sottomarina! Questa esperienza unica nel suo genere, non richiede una particolare preparazione: a breve distanza dalla costa nord, si indossa un casco trasparente e ci si immerge per una vera e propria passeggiata tra coralli e pesci variopinti a una profondità di 3-4 metri. Chi non l’ha mai sognato?

Mauritius si trova nell’Oceano Indiano, a circa 800 km a est del Madagascar. Quest’isola vulcanica è nota per il calore umano della sua popolazione multiculturale, per le bianche spiagge e per gli hotel di lusso. Grazie al clima tropicale, lungo la costa persino durante le stagioni più fresche (in particolare da maggio a settembre) le temperature scendono raramente al di sotto dei 22°C; Mauritius è dunque la meta perfetta per un viaggio in qualunque periodo dell’anno. L’isola è inoltre la destinazione ideale per gli amanti degli sport acquatici, i golfisti, gli escursionisti, gli amanti della cultura, per chi è in cerca di relax nelle spa, per chi è in luna di miele e per le famiglie. Mauritius, con capitale Port Louis, conta 1.3 milioni di abitanti, compresi quelli dell’isola di Rodrigues. Tre religioni coesistono in armonia: l’induismo, l’islam e il cristianesimo. La lingua amministrativa è l’inglese, ma anche il francese e il creolo sono utilizzate quotidianamente.