• 19 Luglio 2024 02:45

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Tirrenia, l’Antitrust detta le condizioni a Cin

Si condizionato alla cessione: prezzi, cessioni di rotte, capacità di trasporto

 

Riduzione dei prezzi, cessione di rotte, uscita di Moby dalla linea Genova – Porto Torres, cessione di capacità di trasporto. Sono le condizioni con cui l’Antitrust ha darà via libera all’acquisizione di Tirrenia da parte di CIN.

Da subito, e per la stagione 2013,spiega l’Autorità in una nota, “ai passeggeri che devono comprare i biglietti, sulle navi Tirrenia e Moby, sulle rotte Civitavecchia – Olbia, Genova – Olbia e Genova – Porto Torres, verranno riconosciuti, senza alcuna limitazione quantitativa, salvo la disponibilità di posti a bordo, i seguenti sconti e riduzioni di prezzo: 1) promozione “bambini”: i bambini (di età inferiore ai 12 anni) accompagnati da almeno 2 adulti viaggiano a “tariffa zero”; 2) promozione “auto”: in caso di acquisto di un biglietto A/R, 50% di sconto sul prezzo del trasporto dell’auto al seguito dei passeggeri; 3) promozione “cabina quadrupla”, 10% di sconto sul prezzo della cabina; 4) nei confronti delle persone nate o residenti in Sardegna e dei rispettivi coniugi e figli, sconto del 30% rispetto alle tariffe standard applicate ai non residenti e del 10% rispetto alle tariffe promozionali applicate ai non residenti”.

Dagli sconti è esclusa la componente relativa a tasse/diritti/oneri.

“Al netto delle promozioni – continua la nota –  nella stagione estiva 2012, Moby e CIN/Tirrenia, per le rotte Civitavecchia-Olbia, Genova-Porto Torres e Genova – Olbia, devono applicare livelli tariffari tali da mantenere invariato il ricavo medio unitario realizzato da Moby nella stagione estiva 2009, quando i prezzi erano particolarmente favorevoli ai consumatori, salvo un incremento diretto a neutralizzare gli effetti derivanti dalla variazione del prezzo medio del carburante tra il 2009 e il primo trimestre 2012. Analoga politica tariffaria andrà attuata anche nel 2013”.

Prevista la cessazione per Moby del servizio di trasporto merci sulla rotta Livorno – Cagliari, “a fronte dell’eventuale manifestazione di interesse a entrare di un nuovo operatore”, e quella sulla  rotta Genova – Porto Torres “dove continuerà invece ad operare CIN/Tirrenia”.

Per le stagioni estive (giugno, luglio, agosto e settembre) 2013 e 2014, Moby e CIN/Tirrenia dovranno cedere ad altri operatori il 10% della rispettiva capacità di trasporto misto di passeggeri e merci su ciascuna delle rotte Civitavecchia – Olbia e Genova – Olbia.

“Tale capacità di trasporto – sottolinea l’Antitrust – dovrà essere ceduta da Moby e CIN/Tirrenia a un prezzo ridotto rispetto alle tariffe finali praticate dalle due società. In questo modo si creerà maggiore concorrenza sul prezzo finale praticato ai consumatori. La procedura di cessione dovrà essere affidata ad un soggetto terzo indipendente, la cui scelta sarà approvata dall’Autorità, la quale sarà informata anche degli esiti dell’allocazione della capacità di trasporto”.

Moby e CIN/Tirrenia, nel periodo 2012– 2016, infine, “non devono stipulare, o devono rescindere con effetto immediato, gli accordi di code-sharing e qualsiasi altra tipologia di accordo finalizzato alla commercializzazione dei titoli di viaggio che intercorra con operatori concorrenti, o con soggetti a questi riconducibili, relativamente alle rotte Civitavecchia-Olbia, Genova-Porto Torres e Genova – Olbia.