• 19 Luglio 2024 02:46

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Costa Concordia, insediato l’Osservatorio di monitoraggio all’Isola del Giglio

Sorveglierà esecuzione del piano di recupero del relitto

 

Si è insediato  all’Isola del Giglio l’Osservatorio di monitoraggio sulla rimozione della Costa Concordia, che è presieduto dalla Regione Toscana. Previsto dall’ordinanza 4023 del Consiglio dei Ministri, e istituito con decreto di Franco Gabrielli, commissario delegato per l’emergenza Giglio, l’Osservatorio ha il compito di assicurare l’esatta esecuzione del progetto di messa in sicurezza e rimozione della nave naufragata davanti a Giglio porto il 13 gennaio di quest’anno, e l’attuazione delle misure per il ripristino ambientale.

Il progetto di massima per l’attuazione della complessa operazione era stato presentato dalla Società Costa Crociere e dal consorzio Titan-Micoperi, esecutore del progetto, alla Conferenza dei servizi del 15 maggio scorso.

I compiti specifici affidati all’Osservatorio sono di supervisione delle attività progettuali non ancora presentate da Costa Crociere – per verificarne la coerenza con il progetto di massima approvato, la puntuale applicazione delle prescrizioni stabilite e il rispetto del cronoprogramma – oltre che a porsi come interlocutore di Costa Crociere e di Titan-Micoperi e a fare da tramite diretto e costante con il commissario delegato Franco Gabrielli.