• 1 Marzo 2024 03:09

Porto di Venezia, aumentano i pescaggi

La Capitaneria di porto ha aggiornato i dati su Porto Marghera

 

La Capitaneria di Porto di Venezia, con ordinanza n.134/2012, a seguito delle attività di escavo dei canali portuali come da piano regolatore portuale, ha aggiornato i pescaggi dei canali a Porto Marghera. In particolare nel canale litoraneo Malamocco-Marghera si raggiunge un pescaggio di meno 10,80 metri e meno 10,20 metri per le grandi navi portacontainer (di larghezza tra i 36 e i 42 metri).

Secondo l’Ap ciascun piede in più a disposizione si traduce in circa 300 container per nave per approdo, movimentati nello scalo veneziano. Le attività di escavo mirano a raggiungere la quota dei meno 12 metri tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013.

“I primi risultati – commenta l’ente portuale – si stanno già facendo sentire tra questi la decisione della Hapag Lloyd continuare a sviluppare il servizio Adriatic Express (Venezia/Ancona/Mersin/Damietta/Port Said/Rijeka/Koper) che da quando è iniziato Maggio-Agosto 2012 ha triplicato la movimentazione dei container sbarcati a Venezia per un equivalente di oltre 3000 TEU (container) in più al mese. Ci auguriamo che le migliori condizioni di accessibilità  del porto commerciale possano essere di stimolo – nel breve periodo – per l’attivazione di nuove linee e attività.”