• 26 Febbraio 2024 15:59

Porto di Ravenna. Protocollo d’intesa per sviluppo ed occupazione

DiAntonio Scotto Pagliara

Gen 19, 2012

Lo hanno firmato Autorità portuale e Invitalia

 

Accelerare e sviluppare il progetto “Le 6 miglia della nautica nel Porto dell’Emilia Romagna a Ravenna” e il sistema integrato di interventi in cui si articola. E’ questo il principale obiettivo del Protocollo di Intesa firmato ieri a Roma tra l’Autorità Portuale di Ravenna e Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Il progetto prevede un investimento complessivo (fra risorse pubbliche e private) di oltre 600 milioni di euro e un’occupazione di oltre 4.500 unità che, con l’indotto turistico, raggiungono le 9.000. In particolare, il progetto prevede un sistema coerente e integrato di interventi lungo dodici chilometri di costa che vanno dalla realizzazione della Darsena di Città ad una Cittadella della nautica nell’ex area Agip, oltre al potenziamento di infrastrutture e servizi portuali che mirano a valorizzare la vocazione turistica e nautica del territorio. Con il Protocollo, l’Autorità Portuale di Ravenna ed Invitalia si impegnano a sviluppare azioni sinergiche per la realizzazione del progetto con particolare riferimento alla acquisizione di finanziamenti, nazionali o comunitari, che consentano di dare nuovo impulso a tutte le opere ed i servizi che rientrano nel sistema coerente ed integrato cui l’Autorità Portuale, su mandato della Regione Emilia-Romagna e delle istituzioni locali ed in partnership con le rappresentanze economiche del territorio, ha dato vita in questi ultimi anni. Con questo accordo, alle azioni di valorizzazione del patrimonio demaniale portuale, di recupero del waterfront e di aree dismesse in ambito portuale e di potenziamento delle infrastrutture e dei servizi portuali che caratterizzano l’attività dell’Autorità Portuale, si affiancano le competenze professionali di Invitalia.