• 1 Marzo 2024 03:02

Po Marittima Italia-Francia, incontro a Cagliari

Scelte le priorità per la programmazione futura

 

Nell’ambito del programma transfrontaliero Italia – Francia Marittimo si è svolta una riunione a Cagliari per l’individuazione dei settori prioritari sui quali lavorare nella prossima programmazione e per l’ampliamento dello spazio di cooperazione tra le regioni coinvolte (Sardegna, Liguria, Toscana e Corsica).

Per dare continuità alle proposte avanzate si è deciso di costituire una task force tecnico-politica, con tre membri per ciascuna regione in modo da rappresentare le varie istituzioni coinvolte: Comuni, Province, associazioni di categoria, Università.

Oltre al possibile allargamento del programma ad altre regioni, come le Baleari e la Provenza-Alpi-Costa Azzurra (Paca) all’ordine del giorno anche temi come ricerca e innovazione, infrastrutture e trasporti, energie rinnovabili e clima.

Ad oggi i progetti finanziati dal Po Marittimo sono 50: 38 progetti semplici per circa 66 milioni, 5 progetti per la mobilità tranfrontaliera degli studenti per un totale di 439 mila euro. In totale i partner coinvolti sono stati 124 per la Toscana, 86 per la Liguria, 115 per la Sardegna e 85 per la Corsica. All’inizio dell’anno è stato pubblicato un nuovo bando che mette a disposizione ulteriori risorse per circa 21 milioni di euro.

Fra il 2009 e il 2013 con 109 milioni di euro investiti, il programma avrà generato – secondo stime della regione Toscana –  un Pil di 124 milioni di euro e la creazione di 2408 unità di lavoro.