• 22 Maggio 2024 15:29

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Nordstern. Al via le operazione di carico dei rifiuti

Comincia l’operazione di smaltimento in Olanda

 

Molo 44, porto di Napoli. Sono cominciate nel pomeriggio, alla presenza del sindaco De Magistris e del Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, le operazioni di carico della nave Nordestern. L’unità, giunta sulle banchine partenopee nei giorni scorsi, trasporterà in Olanda le “balle” di rifiuti secchi prodotti dai tre Stir della provincia. In particolare, nel corso del primo viaggio, giungeranno a Rotterdam, per bruciare in uno degli inceneritori della città, circa 2.500 tonnellate di materiale al costo di circa 2 milioni di euro.

L’operazione prevede un servizio della durata di due anni ed è considerata dall’assessore all’ambiente del comune di Napoli, Tommaso Sodano, una “valvola di sfogo” che permetterà di smaltire per il 2012 almeno 200 mila tonnellate di rifiuti.

L’idea di trasportare via mare i rifiuti accumulati per superare l’emergenza  è stata lanciata nella scorsa estate ed ha alimentato, tra ritardi e difficoltà tecniche, feroci polemiche. Soprattutto con la Regione, che ha ridotto tutto ad una pura “operazione mediatica”.

Di certo non sono stati pochi i contrattempi da superare, trattandosi, in un certo senso, di una prima assoluta. A cominciare dal fatto che, come sottolineato dal Comandante della Capitaneria di porto di Napoli, Ammiraglio Domenico Picone, “il trasporto marittimo di rifiuti non è assolutamente previsto dalla normativa italiana”.

A rendere fattibile il piano, infatti, ha contribuito il lavoro di sintesi di Arpac, Asl, Ispra, Ministero dell’Ambiente unitamente ad Autorità portuale e Guardia Costiera di Napoli. Obiettivo: ottenere le autorizzazioni allo smaltimento, in accordo con i regolamenti europei.

“Abbiamo deciso di cominciare le operazioni di carico – spiega il Presidente dell’Ap di Napoli, Luciano Dassatti – nella massima evidenza e trasparenza con l’unico scopo di superare tutte le riserve mentali, tutti i timori legati ad un’operazione di tale portata. Nella straordinarietà della situazione è emerso un fondo quasi banale: siamo riusciti a risolvere gli intoppi studiando a fondo i problemi, trovando mano a mano le soluzioni adeguate”.

Soluzioni che, a conferma della solidità delle scelte, prevedono, tra l’altro, controlli incrociati per garantire il massimo della sicurezza durante il tragitto dei rifiuti. “Le Autorità olandesi – conferma Dassatti – certificheranno l’avvenuto smaltimento del carico, con un processo di verifica che seguirà l’iter passo a passo”.

Soddisfatto il vice sindaco Tommaso Sodano che sottolinea come l’accordo  commerciale con l’Olanda sia “più basso del costo di conferimento in Campania e di quello per andare fuori regione”. “Oggi raccogliamo i frutti di sei mesi di lavoro durissimo. Ci abbiamo creduto fin dal primo momento.”

foto http://on.fb.me/xO87nN