• 22 Maggio 2024 01:10

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

L’On. Savino in visita alla Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza

Diredazione City

Apr 18, 2024

Questa mattina, l’On. Sandra Savino, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e Finanze, ha fatto visita alla Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza dell’Aquila.

Dopo gli onori di rito, l’Autorità di Governo ha preso parte ad un briefing tenuto dal Comandante della Scuola, Gen. D. Gabriele Failla, il quale ha illustrato la situazione attuale e le future progettualità dell’Istituto ed evidenziato al contempo alcuni aspetti innovativi al programma addestrativo, finalizzati a far acquisire agli allievi in addestramento quelle competenze digitali che ormai fanno parte del bagaglio culturale e professionale del moderno investigatore economico-finanziario.

Il Generale Failla ha inoltre evidenziato che il numero complessivo del personale in formazione nell’Istituto nel corrente anno accademico sarà superiore alle 5000 unità, un imponente sforzo didattico e logistico, a cui si potrà far fronte efficacemente anche grazie alla collaborazione con l’Ateneo aquilano. 

Nel ricordare il percorso comune tra Ministero e Guardia di Finanza, il Sottosegretario Savino ha evidenziato la delicatezza dei compiti affidati alla Scuola, quale Reparto di formazione di futuri ispettori a presidio della legalità, della giustizia e della equità sociale; inoltre, ha espresso parole di apprezzamento per l’impegno e la dedizione profusi dalI’Istituto in più circostanze anche emergenziali nei confronti della popolazione locale.

L’Onorevole ha visitato le principali strutture didattiche e sportive della Scuola e si è più volte soffermata a dialogare con gli allievi in formazione.

Sono profondamente colpita – ha dichiarato il Sottosegretario Savino – dall’unicità della Scuola di L’Aquila, che emerge non solo come centro di formazione d’eccellenza per i membri della Guardia di Finanza ma anche come simbolo di resilienza e rinascita per la comunità locale, particolarmente dopo il terremoto del 2009. In quegli anni critici, l’Istituto ha giocato un ruolo chiave nella gestione dell’emergenza e nella fase di recupero.

La dedizione e la professionalità che caratterizzano questa scuola sono una fonte costante di ispirazione e riflettono il suo impegno non solo verso l’alta formazione, ma anche nel contribuire attivamente al tessuto sociale e culturale del territorio. Il supporto offerto agli allievi, che il Generale di Divisione Failla mi ha così ben rappresentato, evidenzia la qualità dell’istruzione, essenziale per prepararli a servire lo Stato italiano con onore e disciplina.

Desidero augurare a tutti i futuri Marescialli una carriera piena di successi e soddisfazioni, evidenziando come ogni ostacolo superato sia un avanzamento significativo per l’intero Corpo.

Proseguite nella ricerca dell’eccellenza, certi che ogni contributo è fondamentale per la sicurezza e il benessere del nostro Paese.”