• 17 Giugno 2024 14:56

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Interporto di Nola, dati positivi nella prima metà dell’anno

Buone performance per l’interporto di Nola. Sia la movimentazione container, sia le merci trasportate su ferrovia registrano incrementi medi del 15% nel 2011, dati confermati anche per i primi sette mesi di quest’anno.  T.I.N. Spa (Terminal Intermodale Nola), la società che gestisce il Terminal container dell’Interporto di Nola, ha registrato infatti un incremento tendenziale del 15% per fatturati e volume.

Anche Interporto Servizi Cargo, la società ferroviaria di trasporto merci controllata da Interporto Campano e presieduta da Sergio Russo, nei primi 7 mesi del 2012, nonostante la difficile congiuntura, è cresciuta ancora facendo registrare un incremento tendenziale di circa l’8% del numero di treni operati.

Nel corso del 2011 ISC ha fatto circolare 1.230 treni (che sono arrivati a destinazione in perfetto orario nel 92% dei casi), registrando un incremento del 13,7% rispetto al 2010.  Nel 2011, ISC ha trasportato 24.500 UTI (+27,8% rispetto al 2010), tra casse mobili, container e cisterne ed ha avuto un incremento di fatturato del 37% rispetto al 2010, nonostante, soprattutto nella seconda metà dell’anno, gli effetti della crisi si siano fatti sentire su tutto il settore dei trasporti e quindi anche nel mondo dell’intermodalità.