• 17 Giugno 2024 16:23

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

I Career Day di Assarmatori fanno centro anche a Palermo

Roma – Dopo il successo degli eventi andati a scena a Livorno e Torre del Greco, anche il terzo appuntamento dei Career Day promossi da Assarmatori, associazione armatoriale aderente a Conftrasporto-Confcommercio che rappresenta gli armatori italiani, dell’Unione Europea e dei Paesi terzi che operano in Italia servizi marittimi, ha colto nel segno.

Venerdì scorso, infatti, sono stati oltre ottocento i partecipanti, tra studenti e persone interessate, che hanno preso parte ai due distinti eventi organizzati a Palermo, al mattino presso l’Istituto Professionale Alberghiero “Pietro Piazza” di Corso dei Mille e al pomeriggio presso l’Istituto d’Istruzione Superiore Nautico “Gioeni-Trabia” di Via Vittorio Emanuele.

In entrambi i casi l’obbiettivo è stato quello di far riscoprire, soprattutto ai giovani, una professione dura ma affascinante, antica ma moderna allo stesso tempo, fornendo loro risposte certe e favorendo l’incontro con chi ha già intrapreso la carriera del mare.

Gli incontri hanno visto la partecipazione del Direttore Marittimo della Sicilia Occidentale, Ammiraglio Raffaele Macauda, del rappresentante dell’AdSP della Sicilia Occidentale, Luciano Caddemi, e dei referenti delle compagnie MOBY, CIN, Toremar, GNV e Caronte & Tourist.

Gli studenti del Piazza, del Gioeni Trabia, e del Don Michele Arena di Sciacca, che comprende il Nautico e l’istituto Professionale “Manutenzione e assistenza tecnica”, oltre alle numerose persone interessate a poter avviare una carriera lavorativa a bordo delle navi, hanno potuto colloquiare con i referenti di compagnie di navigazione, scoprendo le posizioni aperte e le interessanti prospettive di carriera offerte.

“L’ampia partecipazione che abbiamo riscontrato anche a Palermo, dopo Livorno e Torre del Greco, è un motivo di grande soddisfazione e un segnale incoraggiante per il futuro – commenta Giovanni Consoli, Vice Segretario Generale di Assarmatori – Come tutti sanno l’armamento è alle prese con una carenza di personale marittimo che ha assunto connotati emergenziali, in particolare durante la stagione estiva. Per questo motivo, anche a valle del Decreto Interministeriale dello scorso novembre che ha stanziato importanti risorse economiche per la formazione di nuove professionalità da parte delle compagnie, abbiamo organizzato questi incontri che stanno andando al di là delle più rosee previsioni. Stiamo riscontrando un grandissimo interesse, da parte di giovani e meno giovani; questo ci dà un’ulteriore spinta per organizzare analoghi eventi in tutta Italia”.