• 25 Giugno 2024 06:46

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Fincantieri. Sestri Ponente sarà un cantieri polifunzionale

Commessa per una chiatta. Si attende per Castellammare

 

Fincantieri costruirà a Sestri Ponente in collaborazione con un privato una chiatta “dotata di una poppa e prua per renderla autonoma per trasporto navi, lavoro che secondo valutazioni tecniche potrebbe avere una durata di sei mesi”.

Lo anticipa la Uilm di Genova che annuncia anche la missione produttiva scelta dall’azienda per lo stabilimento: cantiere polifunzionale legato a quelli dell’alto Adriatico. In pratica – spiega il sindacato – “significa lavorare sui bacini per costruzioni navali e avere un’officina meccanica legata alle lavorazioni dei grandi manufatti”. “In questo quadro – continua una nota – così come è stato riconosciuto dal Ministro Passera, il quale ha sostenuto che otto cantieri produttivi sono troppi per questo Paese, è necessario recuperare il gap soprattutto con i cantieri asiatici, in termini di competitività ed efficienza”.  

A questo punto, sfumata la minaccia della clamorosa protesta al Festival di Sanremo, resta da attendere solo per la sorte dei cantieri di Castellammare di Stabia, alle prese con lo studio del Rina sulla realizzazione del nuovo bacino. A questo proposito Fim Cisl e Uilm Uil hanno chiesto all’azienda un’incontro per la verifica dell’andamento delle opere infrastrutturali. Obiettivo: “capire l’impatto” che avranno sulla missione del sito e, conseguentemente, “definire l’entità dei carichi di lavoro necessari”.