• 22 Maggio 2024 17:36

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

L’unità adotterà standard per il risparmio energetico e il rispetto ambientale

 

Dopo il Mediterraneo, il Mar Baltico e il Mare del Nord, Fincantieri sarà presente con una unità per il trasporto passeggeri anche in Nord America. Il Gruppo italiano si è aggiudicato infatti una commessa per la costruzione nei propri cantieri di un traghetto di ultima generazione dalla canadese Société des traversiers du Québec (STQ).

Il contratto del valore di 148 milioni di dollari canadesi non ha richiesto l’intervento degli enti italiani preposti a favorire l’export e ha beneficiato di fondi stanziati nell’ambito di un programma di grandi progetti finanziato dal governo del Québec.

Fincantieri, in particolare, curerà la progettazione di dettaglio della nuova unità, la cui consegna è prevista per la fine del 2014, basandosi sui piani preliminari elaborati dal consorzio finnico-canadese Deltamarin/Navtec, aggiudicatario dell’appalto per i servizi di architettura navale e ingegneria del gennaio 2010.

“Il traghetto – spiega la società –  sarà un concentrato di tecnologia e innovazione, perché adotterà gli standard più evoluti in termini di risparmio energetico e basso impatto ambientale. Sarà dotato di propulsione diesel elettrica, come le moderne navi da crociera. I quattro gruppi diesel di generazione elettrica saranno di tipo “dual fuel” e potranno funzionare sia a gas (Liquid Natural Gas – LNG) che a marine diesel oil.  I due motori elettrici di propulsione azioneranno propulsori di tipo azimutale, dotati ciascuno di due eliche contro-rotanti che, insieme alle eliche trasversali, garantiranno al traghetto un’eccezionale manovrabilità.  Tali caratteristiche, unite ad un complesso e ricco sistema di rampe e portelloni sia a prora che a poppa, consentirà alla nave considerevoli capacità di carico e scarico in tempi molto rapidi”.

La nave sarà utilizzata per servizi multipli sulla rotta Matane-Baie-Comeau-Godbout, che dà lavoro a 115 persone e, con 1.600 viaggi all’anno consente a più di 200.000 passeggeri e oltre 116.000 veicoli di spostarsi da una riva all’altra. Garantisce tutto l’anno i collegamenti tra Gaspé e North Shore.

“Il nuovo traghetto – ha affermato Gerges Farrah, Presidente e CEO di STQ – con 130 metri di lunghezza e una capacità di 800 passeggeri e 180 auto sostituirà la “Camille-Marcoux”, sarà molto più grande e meglio attrezzato. I suoi maggiori volumi di carico saranno adatti a tutti i tipi di veicoli”.

L’unità sarà certificata con la più alta classe prevista dai registri internazionali per questo tipo di servizio ed avrà inoltre la classe ghiacci 1 A ed 1 AS per la propulsione, il più alto livello previsto dagli stessi registri di classifica.

I commenti sono chiusi.