• 3 Marzo 2024 19:18

Al bilaterale Italia – Slovenia si parla anche dei porti adriatici

Si alla tratta ferroviaria transfrontaliera Trieste – Divaccia e ad azioni congiunte presso l’Ue per la cooperazione tra i porti dell’Adriatico di Italia e Slovenia. Questi alcuni dei temi affrontati nel corso di un incontro bilaterale nell’ambito della quarta riunione del Comitato di Coordinamento tra Italia e Slovenia tra il Vice Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Mario Ciaccia, e il Segretario di Stato del Ministero delle Infrastrutture e del Territorio sloveno, Ljubo Znidar.

Ciaccia ha spiegato che “recentemente sono stati compiuti progressi volti ad allontanare la prospettiva di una grave decurtazione del previsto finanziamento comunitario alla realizzazione della tratta Trieste-Divaccia. Occorre adesso continuare – ha aggiunto – ad adoperarci per terminare l’opera. Per dare seguito all’atto costitutivo del GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico) occorre intraprendere azioni concrete e dare corso alle attività progettuali della linea ferroviaria transfrontaliera Trieste-Divaccia. Su questo, abbiamo trovato piena sintonia per giungere a un percorso comune in tempi brevi”.

Relativamente alla cooperazione trai i porti, Ciaccia ha sottolineato che “esistono ancora grandi potenzialità affinchè una strategia macro-regionale nel settore Adriatico-Ionico possa offrire ai nostri Paesi, non ultimo anche per l’approfondimento dei nostri rapporti nello specifico settore, per quanto riguarda i reciproci traffici via mare, sia di passeggeri che di merci”.