• 19 Maggio 2024 06:31

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

È il primo documento del genere approvato il Campania

 

Prevede anche la possibilità, finora negata, di insediare attività logistiche nelle aree industriali (permettendo così di integrare porto commerciale, attività manifatturiere, filiera del trasporto) il PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale) di Salerno approvato ieri.

Primo della storia della Regione Campania, si tratta dello strumento di riferimento per la pianificazione urbanistica dei Comuni che si articolerà attraverso i PUC (Piani Urbanistici Comunali) dettando gli indirizzi sulla infrastrutturazione sovracomunale, sia in termini di servizi che di attrezzature, e per la valorizzazione degli ambiti paesaggistici significativi.

Strutturato in due articolazioni (una che comprende le disposizioni valide a tempo indeterminato, l’altra riferita a tempi brevi) indica, tra l’altro, gli interventi prioritari che la Provincia si impegna ad attivare in un intervallo di tempo quinquennale, in correlazione con la programmazione finanziaria e che potrà essere oggetto di verifiche e rielaborazioni periodiche e di modalità di attuazione aperte a pratiche di tipo concertativo-negoziale.

In relazione alle proposte per le reti infrastrutturali e la logistica, le scelte del PTCP di Salerno pongono in evidenza la necessità di programmare la localizzazione di servizi pubblici e privati di rango sovracomunale non tanto nei tradizionali “poli” urbani quanto nei centri con essi collegabili da relazioni di complementarità e integrabilità secondo un modello “a grappoli” di città che valorizzi il patrimonio urbanistico, ambientale e paesaggistico nel quadro di una politica di costruzione dinamica delle identità urbane.

Gli indirizzi e le indicazioni poste dal PTCP di Salerno costituiscono di fatto un quadro di riferimento certo per le attività delle Amministrazioni Comunali che, per la prima volta, si troveranno a svolgere il proprio ruolo di governo del territorio all’interno di una strategia di sviluppo più organico e complessivo, con la garanzia di un risultano più aderente e confacente alle nuove dinamiche dello sviluppo sostenibile.

 “Entro la fine di questo mese – ha affermato l’assessore al Governo del Territorio Marcello Taglialatela – sarà approvato il PTCP di Caserta. Quello di Benevento è a buon punto, mentre si sta lavorando alacremente su quelli di Avellino e Napoli”.