• 24 Febbraio 2024 17:41

ABB nelle scuole a supporto alla formazione dei futuri ufficiali di macchine

DiAntonio Scotto Pagliara

Mag 26, 2012

Incontro con gli studenti dell’Istituto napoletano “Duca degli Abruzzi”

ABB, gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, ha incontrato gli studenti del quarto e quinto anno del corso di studi ad indirizzo macchinisti dell’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica (Nautico) “Duca degli Abruzzi” (Napoli, Via di Pozzuoli 5) per approfondire, insieme ai docenti, specifiche tematiche sull’utilizzo delle turbosoffianti negli impianti di propulsione navale.

In particolare, quale oggetto delle sessioni in aula, sono stati trattati argomenti di specifica competenza del personale di macchine riguardanti l’esercizio e gli aspetti manutentivi delle turbo-soffianti, senza tralasciare tematiche di attualità come la pratica dello “slow-steaming” e “turbocharger cut-out”, ossia di tecniche finalizzate al risparmio del combustibile.

L’importanza degli argomenti trattati, spiega Alberto Pochiero, Technical Manager di ABB Turbocharging per l’Italia, va a integrare le conoscenze acquisite dagli studenti nel corso del piano di studi. Di particolare interesse, riguardo all’approfondimento dell’argomento turbosoffianti, si sono dimostrati gli aspetti tecnici relativi alla manutenzione di campo, l’impatto della combustione sui componenti sia termodinamici che statici, i criteri di determinazione dei limiti operativi, il fenomeno del surging o pompaggio.

Questa iniziativa, promossa dal Dipartimento di Macchine dell’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica (Nautico) “Duca degli Abruzzi” e supportata con entusiasmo dal Preside Prof. Angela Procaccini e dall’intero Istituto, si inserisce in un percorso da tempo intrapreso per avvicinarsi sempre più al mondo del lavoro e dell’impresa con l’obiettivo di promuovere sinergie importanti per allargare l’offerta formativa umana e tecnica dei suoi studenti.

Questo approccio, che coniuga gli aspetti teorici della formazione scolastica con agli aspetti più concreti della realtà operativa, è stato condiviso da ABB Italia che considera l’incontro un primo passo verso una collaborazione più continua per migliorare le sempre più numerose richieste di conoscenze e competenze operative per il futuro personale di bordo.

L’iniziativa ha infine registrato il convinto sostegno anche da parte dell’ATENA, l’Associazione Italiana di Tecnica Navale, istituzionalmente impegnata nella promozione della formazione navale nel nostro paese che, attraverso il Presidente della sezione Napoli – Sud Italia Prof. Ing. Roberto Balestrieri, ha sottolineato l’importanza delle iniziative che tendono a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, in particolare nell’area campana, attraverso questo tipo di formazione nelle scuole.