Venezia, porto d’altura. Il 27 ottobre parte la Conferenza dei Servizi

port_venice-1

Prosegue l’iter amministrativo relativo al progetto di  piattaforma d’altura del Porto di Venezia che consentirà di realizzare un sistema portuale offshore-onshore  capace di garantire l’accessibilità nautica allo scalo nonostante i limiti alla profondità dei canali imposti dalle barriere mobili del MoSE. La piattaforma d’altura consentirà al porto lagunare di estromettere i  traffici petroliferi dalla laguna e di accogliere grandi navi portacontainer, altrimenti impossibilitate a scalare Venezia, nonché di mettere in valore le infrastrutture portuali di  Marghera (area Montefibre e Syndial).  Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha comunicato formalmente l’avvio della Conferenza dei Servizi  che si terrà presso lo stesso Ministero il prossimo 27 ottobre.  La Conferenza dei Servizi, che viene dopo l’approvazione tecnica del progetto e l’acquisizione della  VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) positiva sullo stesso,  ha l’obiettivo di acquisire le ultime osservazioni da parte di tutti i soggetti pubblici e privati  interessati dalla realizzazione dell’opera. La Conferenza dei Servizi costituisce l’ultimo passaggio amministrativo prima della sottoposizione del  progetto al CIPE per l’approvazione definitiva e la definizione del suo finanziamento in Partenariato Pubblico Privato.