Venezia, depositato il progetto preliminare per il Canale Contorta S.Angelo

Bacino-San-Marco-F113

L’ Autorità Portuale di Venezia ha depositato presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare l’istanza per l’avvio del procedura di Valutazione di Impatto Ambientale del progetto preliminare: “Adeguamento via acquea di accesso alla Stazione Marittima di Venezia e riqualificazione delle aree limitrofe al canale Contorta Sant’Angelo”. Il progettoconsiste nell’adeguamento della via acquea di accesso alla Stazione Marittima di Venezia e nella riqualificazione delle aree limitrofe al Canale Contorta Sant’Angelo.  La nuova via di accesso collegherà il canale Malamocco Marghera al Canale Vittorio Emanuele, in corrispondenza del bacino di Marittima, tramite il raccordo Contorta-S.Angelo che avrà una lunghezza pari a circa 5 Km, una cunetta navigabile di larghezza di 100 m, scarpate 1:3 e una profondità di m -10.50 s.l.m.m. Tale infrastruttura prevede anche la realizzazione di strutture morfologiche che, secondo i principi guida di salvaguardia del Piano Morfologico e del PALAV, possono contribuire ad arrestare il degrado dei fondi lagunari del bacino centrale e alla ricostruzione di habitat di interesse comunitario.