Vado ligure, ufficiale l’arrivo dei cinesi

3b04c07da262cd449c850e54c019483b

Formalizzato l’ingresso cinese nel porto di Vado ligure secondo l’intesa siglata alla fine dell’anno scorso per il terminal contenitori e il terminal reefer. Con l’operazione Cosco shipping ports e Qingdao port international development acquisiscono rispettivamente il 40% e il 9,9% del nuovo Terminal container di Vado ligure, ancora in costruzione, che dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2018. Apm terminals, società del gruppo Maersk, resta l’azionista di maggioranza, con il 50,1%. Gli accordi includono anche il Terminal reefer di Vado ligure che avrà la stessa composizione azionaria. “La combinazione dei tre partners – sottolinea una nota di Apm terminals – leader del settore, permetterà di accelerare la crescita di Vado come nodo chiave per l’import/export a servizio dei mercati italiani nordoccidentali e di parte dell’Europa”. La nuova piattaforma di Vado, con una capacità di 800 mila teu, sarà in grado di accogliere le maxi navi portacontainer oltre i 19 mila teu.