SRM PRESENTA AL BANCO DI NAPOLI IL 5° RAPPORTO ANNUALE “ITALIAN MARITIME ECONOMY”

sirm

Focus sulla Via della Seta, sui corridoi energetici,  la rotta artica e i Big Data marittimi

Martedì 5 giugno 2018 – SRM (centro studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo) presenterà a Napoli la 5° edizione del Rapporto “Italian Maritime Economy” nell’ambito del convegno  Cina, corridoi energetici, porti e nuove rotte: geomappe di un Mediterraneo che cambia, che si terrà presso la Sala delle Assemblee del Banco di Napoli a partire dalle ore 10.00.

Il Rapporto, frutto degli studi compiuti dall’Osservatorio di SRM sull’Economia dei Trasporti Marittimi e della Logistica, è arricchito da numerosi contributi internazionali e propone approfondimenti sullo stato dell’arte della Via della Seta, sulle rotte per l’approvvigionamento di commodity energetiche via mare (es. GNL) e analizza innovativi modelli portuali.

L’evento sarà aperto da Maurizio Barracco, Presidente del Banco di Napoli, e Paolo Scudieri, Presidente di SRM.

I risultati del Rapporto saranno illustrati da Massimo Deandreis, Direttore Generale di SRM, e Alessandro Panaro, responsabile Maritime & Mediterranean Economy di SRM.

Raffaele Langella, Ambasciatore d’Italia a Singapore, e il prof. Meifeng Luo della Hong Kong Polytechnic University terranno poi un focus su “Il Mediterraneo visto dall’Asia”.

Seguirà la tavola rotonda moderata da Gennaro Sangiuliano, Vice Direttore TG1 Rai, dal titolo “Il ruolo dell’Italia nel Mediterraneo che cambia”. Introduce: Francesco Profumo, Presidente Compagnia di San Paolo. Ne discuteranno tra gli altri:  Francesco Guido, Direttore Generale Banco di Napoli, Mario Mattioli, Presidente Confitarma, Stefan Pan, Vicepresidente Confindustria, e Pietro Spirito, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale.