Più tutela per gli europei che viaggiano via mare

20110215

Bruxelles approva i nuovi diritti dei passeggeri, scarica la app

 

Entro il marzo del 2013 si concluderà il lungo iter dell’Ue sui diritti dei passeggeri per tutte le modalità di trasporto. Aereo, treno, nave e, prossimamente, autobus. “Una politica coerente di garanzie e diritti minimi”, nelle parole del vice presidente della Commissione Siim Kallas, estesa a tutto il territorio comunitario. Il processo, già completato per le rotte aeree e la rotaia, si avvierà al pieno completamento già dal prossimo 31 dicembre, quando le norme, in particolare per le persone disabili o a mobilità ridotta, saranno estese ai passeggeri che viaggiano per mare o per le vie navigabili interne.

Tra i nuovi diritti l’Ue contempla l’obbligo di informazioni adeguate e accessibili per tutti i passeggeri prima e durante il viaggio; un’adeguata assistenza (con sistemazione in albergo fino a tre notti, con copertura massima di 80 euro) e garanzia di rimborso o trasporto alternativo in caso di cancellazione o ritardo alla partenza superiore a novanta minuti; compensazione economica tra il 25% e 50% del prezzo del biglietto in caso di ritardo; trattamento non discriminatorio e assistenza specifica, gratuita, per le persone disabili o a mobilità ridotta sia ai terminali portuali che a bordo delle navi, nonché risarcimento in caso di perdita o danneggiamento delle loro attrezzature per la mobilità.

Nuove regole anche in caso di incidenti durante un viaggio per mare. Dal 31 dicembre in forza della nuova legge sarà previsto: risarcimento finanziario in caso di decesso, lesioni personali, perdita o danneggiamento di bagaglio, veicoli, attrezzature per la mobilità o altre attrezzature speciali; pagamento anticipato (entro 15 giorni) per coprire i bisogni economici immediati in caso di decesso o lesioni personali; ricorso diretto nei confronti dell’assicuratore del vettore in caso di decesso o lesioni personali; diritto a informazioni adeguate e comprensibili sui suddetti diritti prima o almeno al momento della partenza.

Tutte le informazioni sui diritti del passeggero sono scaricabili su smartphones con un’applicazione gratuita che funziona su tutte le piattaforme. I diritti dei passeggeri marittimi saranno a disposizione dal gennaio 2013, dapprima in inglese, successivamente in tutte le altre lingue.