• 23 Febbraio 2024 07:35

Via della Seta: Savino (Mef), “uscire un riconoscimento alle battaglie di Forza Italia”

Roma – “Sono particolarmente soddisfatta della decisione del governo di concludere la nostra partecipazione all’accordo della nuova Via della Seta.

Questo passo rappresenta non solo un punto di svolta strategico per l’Italia nel contesto internazionale, ma anche un riconoscimento delle battaglie del Presidente Berlusconi e di  Forza Italia che, specialmente a Trieste, abbiamo condotto con fermezza contro questo accordo. Il nostro impegno, incarnato dalle iniziative del senatore Camber, è stato sempre coerente e risoluto”.

Lo afferma il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Sandra Savino, che è anche Coordinatore Regionale di Forza Italia in Friuli Venezia Giulia.

“La nostra visione per l’Italia è quella di un paese che costruisce relazioni estere bilanciate e vantaggiose, rispettando i principi di reciprocità e beneficio mutuo. La decisione di non estendere la durata del memorandum sulla Belt and Road Initiative – ha aggiunto Savino – va esattamente in questa direzione.

Come sottolineato dal Ministro degli Esteri Antonio Tajani, la non partecipazione alla Via della Seta non implica un deterioramento delle relazioni con la Cina, ma piuttosto un’opportunità per rilanciare e intensificare la nostra collaborazione in termini commerciali, garantendo al contempo una maggiore protezione degli interessi nazionali.”