• 23 Febbraio 2024 08:57

Vado Gateway: nuovo collegamento ferroviario con lo scalo di Verona Porta Nuova

Due i treni settimanali gestiti da Maersk Italia ed operati da Logtainer che collegano il Container Terminal e il Reefer Terminal al terminal veronese

Nuovo collegamento ferroviario per Vado Gateway, il sistema portuale di Vado Ligure che comprende il Container Terminal deep-sea e l’adiacente Reefer Terminal, il più grande hub del Mediterraneo per la logistica della frutta.

Nelle scorse settimane è partito il primo convoglio che collega i due terminal portuali vadesi con lo scalo di Verona Porta Nuova.

Il nuovo servizio, gestito da Maersk Italia e operato da Logtainer, ha una frequenza di due treni alla settimana.

Con l’attivazione della nuova linea i collegamenti ferroviari attivi da e per l’infrastruttura portuale di Vado Ligure salgono a cinque (oltre a Verona Porta Nuova, Milano, Padova, Rubiera e Piacenza), per un totale di circa 12-14 coppie di treni settimanali incrementabili a seconda delle esigenze dei clienti.

«Siamo felici di poter annunciare questo nuovo collegamento ferroviario con il terminal di Verona Porta Nuova un ulteriore importante servizio a disposizione degli operatori logistici che serviamo con i nostri terminals» commenta Paolo Cornetto – Amministratore Delegato di Vado Gateway e di Reefer Terminal.

«Grazie a questo nuovo collegamento – prosegue Cornetto – si rafforza l’offerta di servizi ferroviari di Vado Gateway verso i più importanti poli logistici del Nord Italia. Siamo orgogliosi di essere tra le principali infrastrutture portuali del Paese per quanto riguarda l’utilizzo del trasporto su rotaia. Speriamo presto di poter contare anche sul nuovo impianto ferroviario in fase di realizzazione da parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, infrastruttura indispensabile per raggiungere la quota di intermodalità del 40%, obiettivo fissato con l’entrata in esercizio del nuovo Container Terminal».

Vado Gateway è un sistema portuale moderno a servizio delle Compagnie di Navigazione e degli operatori logistici. L’infrastruttura, situata a Vado Ligure, comprende il nuovo Container Terminal deep-sea e l’adiacente Reefer Terminal, il più grande hub del Mediterraneo per la logistica della frutta in grado di accogliere anche contenitori dry dedicati al trasporto di merce che non richiede temperatura controllata.

Operativo dal febbraio 2020, il nuovo Container Terminal di Vado Ligure a regime sarà in grado di movimentare annualmente circa 900 mila teu (contenitori da 20 piedi), con un obiettivo di intermodalità su ferro del 40%.

I TEUs movimentati nel 2022 all’interno dei due terminals vadesi sono stati complessivamente circa 290.000 (+20.8% sul 2021), di cui 55% imbarco e 45% sbarco.