• 22 Maggio 2024 00:51

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

VADO GATEWAY: grande successo per la prima edizione di “Terminal4Family”

Circa 600 i partecipanti all’iniziativa promossa da Vado Gateway e Reefer Terminal dedicata alle famiglie dei dipendenti
Tour alla scoperta delle aree operative portuali e un ricco programma di laboratori ludico-educativi il programma dell’evento che ha avuto anche un importante risvolto solidale in favore dell’associazione Porto dei piccoli

Far conoscere la vita del porto e l’impegno dei suoi lavoratori per la sicurezza, l’attenzione all’ambiente e il sostegno al territorio.

È l’obiettivo della prima edizione di “Terminal4Family”, iniziativa dedicata alle famiglie dei dipendenti di Vado Gateway e Reefer Terminal promossa e organizzata dal management dei due terminals vadesi, tenutasi oggi nel porto di Vado Ligure.

Circa 600 i partecipanti di una giornata alla scoperta delle aree operative dei due terminals che vedono circa 400 addetti (di cui l’80% provenienti dalla provincia di Savona) impegnati quotidianamente nelle diverse fasi del ciclo di movimentazione delle merci destinate e in arrivo dai mercati del mondo.

Dopo i saluti di benvenuto da parte di Paolo Cornetto – Amministratore Delegato di Vado Gateway e di Reefer Terminal all’interno della “White Whale”, il quartier generale di Vado Gateway così ribattezzato dai lavoratori per la particolare forma e colore, la mattinata è proseguita con un tour delle aree operative effettuato a bordo di apposite navette per assicurare la massima sicurezza.

Un’occasione unica che ha permesso di conoscere da vicino le aree di lavoro, le banchine e i piazzali tecnologicamente avanzati del sistema portuale vadese, un’infrastruttura che, nel 2022, ha movimentato complessivamente circa 290.000 (+20.8% sul 2021) e che vede oggi nove importanti Linee marittime attive con i principali mercati di riferimento internazionali.

Ricco il programma di iniziative collaterali per adulti e piccini, con numerosi laboratori ludico-educativi a cura del Porto dei Piccoli, associazione nata nel 2005 con l’obiettivo di portare il mare e la cultura del porto a tutti i bambini e i ragazzi che affrontano la malattia affinché, attraverso il gioco, possano ritrovare momenti di serenità e svago.

Dalla sostenibilità, per sensibilizzare i più piccoli sull’importanza del riciclo e dell’attenzione per l’ambiente, alla sicurezza in mare, dalle professioni all’interno di un porto, con un focus sulla figura del gruista e di chi è impegnato nella movimentazione dei container, alla conoscenza dei nodi nautici.

E ancora, una postazione multimediale dove è stato possibile provare il simulatore utilizzato per le attività di formazione dei gruisti, cimentandosi nella guida virtuale di una delle gru di banchina alte fino a 60 metri e capaci di movimentare carichi fino a 100 tonnellate di peso, impegnate anche nelle operazioni sulle navi di ultima generazione.

Tra i contenuti a disposizione dei partecipanti anche un suggestivo percorso video e fotografico dedicato alla storia del nuovo container terminal, la più importante infrastruttura portuale realizzata in Italia negli ultimi decenni e tra i terminal più tecnologicamente avanzati del Mediterraneo, e del più grande hub della logistica della frutta nel Mediterraneo in grado di accogliere anche contenitori dry dedicati al trasporto di merce che non richiede temperatura controllata.

Spazio, infine, anche ai temi della sostenibilità, del lavoro e del supporto al territorio, con un’installazione dedicata alle numerose campagne ed iniziative annuali ideate o supportate dai due terminals vadesi: attività volte a sensibilizzare e promuovere la cultura della sicurezza e l’attenzione all’ambiente (anche attraverso attività svolte volontariamente dai lavoratori sul territorio) e a dare un contributo concreto a numerose realtà locali del mondo dello sport, della cultura e della solidarietà.

«Siamo particolarmente soddisfatti di questa prima edizione di “Terminal4Family” e, visto il successo dell’iniziativa, pensiamo già di ripeterla in futuro arricchendola di nuovi appuntamenti per i nostri dipendenti e le loro famiglie» ha commentato Paolo Cornetto – Amministratore Delegato di Vado Gateway e di Reefer Terminal.

«I terminals di Vado Ligure – ha proseguito Cornetto – sono tra i principali sbocchi per il mercato del lavoro sul nostro territorio: ci è sembrato pertanto giusto e doveroso dedicare questa giornata ai nostri lavoratori e alle loro famiglie, per renderle partecipi non solo delle attività che i loro cari svolgono quotidianamente, ma anche del contributo che forniscono, direttamente e indirettamente, alla comunità locale».

Terminal4Family” ha avuto anche un importante risvolto solidale, con una donazione da parte di Vado Gateway e Reefer Terminal al Porto dei piccoli, con il quale entrambi i terminals di Vado Ligure collaborano già da alcuni anni. Il contributo raccolto verrà destinato ai progetti dell’associazione nelle strutture ospedaliere del territorio, tra i quali il reparto di pediatria dell’Ospedale San Paolo di Savona.

«Per il Porto dei piccoli è una grande opportunità vantare tra i propri sostenitori Vado Gateway e Reefer Terminal, aziende leader nella logistica – ha sottolineato Gloria Camurati Leonardi, fondatore e direttore generale dell’associazione. In questa occasione – ha proseguito Camurati Leonardi – abbiamo condiviso con le famiglie dei dipendenti i nostri laboratori dedicati alla cultura del mare e del porto. Inoltre, su tutto il territorio ligure e in particolare nel polo di Savona, anche grazie a Vado Gateway e Reefer Terminal potremo continuare a garantire la nostra presenza professionale accanto a bambini e famiglie che dal 2005 seguiamo gratuitamente nelle pediatrie, nelle case di accoglienza e a domicilio».