• 15 Aprile 2024 20:14

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Possibile deroga della mobilità, riunione il 12 Aprile

 

Napoli. Si terrà il prossimo 12 aprile nella sede dell’Autorità portuale di Napoli una riunione per risolvere la questione legata agli ex dipendenti dei Cantieri Navali Partenope. La decisione, dopo la clamorosa protesta dei giorni scorsi,  è giunta al termine di un incontro cui hanno partecipato il vice sindaco Tommaso Sodano, il capo gabinetto del Comune, Attilio Auricchio, e i rappresentanti della società Porto Fiorito, Claudio Fogliano e A. Savarese.

Scopo della riunione, individuare la giusta soluzione occupazionale per i sette lavoratori non  assunti dalla Porto Fiorito, per cui sono scaduti dalla fine di febbraio gli ammortizzatori sociali.

Lo strumento individuato sarebbe quello di un accordo istituzionale, previa presentazione di un cronoprogramma alla Regione, in grado di attivare la mobilità in deroga per i sette.

Il piano completo di assunzione dei dipendenti ex Cantieri Partenope da parte di Porto Fiorito, previsto da un accordo siglato nel periodo della presidenza Nerli, è slittato a causa dei notevoli ritardi accumulati dai lavori per il nuovo porto turistico che dovrebbe sorgere a Vigliena. Tra le maggiori cause del rallentamento, le difficoltose bonifiche preventive da effettuare in una zona particolarmente degradata e la rottura, per ben tre volte, della cassa di colmata, a causa della particolare conformazione dei fondali.    

 

 

Nella foto, Claudio Fogliano, presidente di Porto Fiorito in una passata edizione del NauticSud in cui furono venduti i primi posti barca della nuova struttura. La Marina ne avrebbe dovuto mettere a disposizione, entro il 2011, trecento. Attualmente la società ha firmato un protocollo d’intesa con l’organizzazione dell’America’s Cup per la fornitura di supporto logistico e tecnico e l’installazione a via Caracciolo di 450 metri lineari di pontili galleggianti a via Caracciolo. Gli stessi che, smantellati, saranno sistemati nella Marina.