• 21 Aprile 2024 04:52

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Traffico illecito di rifiuti nel porto di Napoli

DiGabriele Nosso

Lug 18, 2011

Sequestrati 11 container contenenti ritagli di pneumatici

Destinati a un cementificio della Malesia sarebbero stati usati come combustibile. Sono i circa 300 mila chili di rifiuti speciali (ritagli di pneumatici) sequestrati in 11 container nel porto di Napoli dai finanzieri del Comando provinciale di Napoli e dai funzionari dell’Agenzia delle dogane.

L’operazione ha portato alla denuncia a piede libero, per attività di gestione dei rifiuti non autorizzati e per traffico illecito, del rappresentante legale di una società della provincia di Caserta che avrebbe ricavato notevoli profitti dall’esportazione illegale del materiale.

La normativa su gestione, raccolta e smaltimento di rifiuti speciali o pericolosi impone obblighi molto severi agli operatori del settore, prescrivendo limiti precisi al trattamento, al commercio degli stessi e vincolando l’esercizio di tali attività al rilascio di specifiche autorizzazioni degli organi competenti. Il materiale sequestrato è considerato, proprio in base a tale legge, rifiuto speciale e come tale avrebbe dovuto essere trattato per il recupero.

Scopaca