• 3 Marzo 2024 21:01

Tir, fermo bisarche. Disagi nei porti e nei piazzali

DiAntonio Scotto Pagliara

Feb 29, 2012

Problemi a Salerno, Civitavecchia  e Livorno

 

“I principali porti di smistamento delle autovetture, come Livorno, Salerno e Civitavecchia, sono bloccati  e, con spazi e piazzali saturati e non in grado di accogliere nuovi sbarchi di auto, le navi sono costrette a restare ferme in rada. Le istituzioni e la committenza si facciano carico delle loro responsabilità e delle conseguenze di un atteggiamento di totale e assoluta chiusura nei confronti dell’autotrasporto”. Così l’associazione Bisarche italiane stigmatizza “l’incomprensibile” comportamento delle controparti istituzionali e private nei confronti dei bisarchisti impegnati nella seconda settimana di un  fermo nazionale che inizia a creare forti disagi nel settore dell’automotive. “Questo stato di cose – minaccia l’associazione – è destinato a proseguire a lungo o comunque fin quando le istituzioni e la committenza non decideranno di confrontarsi con la categoria per definire corrette modalità operative in un settore cronicamente privato di potere contrattuale e costretto ad operare ai limiti della sopravvivenza”.