• 17 Giugno 2024 16:07

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

The Italian Sea Group: annuncia la consegna di un nuovo Tecnomar for Lamborghini 63

Marina di CarraraThe Italian Sea Group annuncia la consegna presso la sede di Marina di Carrara, di un altro yacht Tecnomar for Lamborghini 63, che navigherà nei mari della Costa Azzurra e del mediterraneo.

L’armatrice, membro della Famiglia Reale Saudita, ha scelto un colore Ad personam Blue per il suo iconico motoryacht Full Optional, personalizzandolo sia nel layout full custom a doppia cabina e bagno, e con un avanzato sistema di videosorveglianza.

Sin dalla prima consegna nel Giugno 2021 Tecnomar for Lamborghini 63, progetto dal successo internazionale, ha affascinato l’intero globo e in linea con la strategia di sviluppo commerciale continua a navigare nei principali porti:

  • di tutto il Mar Mediterraneo, (Sardegna, Spagna, Capri, Principato di Monaco, Cannes, Saint-Tropez, Cipro, Turchia)
  • EAST e WEST Coats Statunitense
  • Medio Oriente
  • Australia

“Siamo molto orgogliosi del successo che lo yacht Tecnomar for Lamborghini 63 sta riscuotendo in EMEA, un’area che continua ad offrire interessanti opportunità di crescita per tutti i brand, in linea con la strategia di sviluppo internazionale del Gruppo” – commenta Giovanni Costantino Founder & CEO di The Italian Sea Group – E’ un yacht altamente performante progettato con un bassissimo pescaggio, che permette di ormeggiare in acque poco profonde e che con i suoi 63 nodi può raggiungere notevoli distanze in poco tempo. La validità commerciale di questo progetto e della partnership con Automobili Lamborghini è confermata da una lunga lista d’attesa che consente di proiettarci con fiducia verso nuovi e ambiziosi obiettivi.”

La mia esperienza nella realizzazione di questo yacht unico nel suo genere, di Tecnomar for Lamborghini 63 ha soddisfatto le mie più alte aspettative, a tal punto che ora guardo anche le stesse auto Lamborghini da una prospettiva diversa.” – commenta l’Armatrice – “Grazie a questa esperienza ho capito quanto il team di ingegneri siano costantemente motivati a superare i limiti di ciò che è possibile, per offrire la migliore esperienza al loro cliente finale”.