• 16 Luglio 2024 15:03

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Napoli, piano sicurezza per il periodo delle feste

Controlli maggiori anche al Beverello e sulle vie del mare

 

Anche il porto di Napoli e le vie del mare saranno presidiati nel periodo natalizio. È quanto prevede il piano di sicurezza definito in prefettura dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Itinerari turistici, accessi alla città, zone dello shopping, ma anche sicurezza alimentare e controllo dei depositi e dei punti vendita dei fuochi d’artificio: questi gli obiettivi principali delineati in una riunione tra i rappresentanti del Comune e della Provincia di Napoli, i vertici delle Forze di polizia, della Polizia Stradale, della Polfer, dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto di Napoli, della Autorità Portuale.

Il piano contempla l’intensificazione dell’attività di controllo nelle aree cittadine più interessate da flussi turistici, come il centro storico, i Decumani, le zone museali, il lungomare nonché in occasione degli eventi musicali organizzati dal Comune di Napoli durante le festività e il 31 dicembre.

Proseguirà, parallelamente, l’azione di contrasto alla vendita e all’acquisto di prodotti contraffatti, anche con sanzioni nei confronti degli acquirenti, lungo la dorsale cittadina che collega piazza Garibaldi, C.so Umberto fino a via Toledo.

Un’attenzione particolare sarà rivolta anche alla tutela, degli obiettivi istituzionali, bancari, postali, a sedi di Equitalia e Inps mentre controlli saranno effettuati sulle arterie maggiormente interessate dal traffico veicolare, con particolare riguardo ai tratti interessati da cantieri in corso nonché ai caselli autostradali dove spesso si concentrano venditori ambulanti abusivi che mettono a rischio anche la sicurezza degli automobilisti.

All’interno del porto – molo Beverello – e lungo le vie del mare interessate da una notevole movimentazione turistica verso le isole del golfo saranno potenziati i dispositivi di vigilanza con il concorso della Capitaneria di Porto e dell’ Autorità Portuale.

Anche nel campo della sicurezza alimentare – riproponendo il programma coordinato d’interventi già attuato in prossimità dello scorso ferragosto – verranno potenziate a cura dei NAS, delle Forze di Polizia e dalla Capitaneria di Porto, le misure di prevenzione nel settore della vendita e della ristorazione a garanzia dei consumatori.

Un importante tassello nel sistema sicurezza – sottolinea la Prefettura –  è rappresentato dal completamento di un ulteriore sistema di videosorveglianza finanziato dal PON Sicurezza 2007/2013 presso alcuni quartieri cittadini appositamente individuati in occasione di precedenti riunioni del Comitato. In tale ottica nelle zone di Chiaia, Vomero, Mergellina, Posillipo, Vasto, S.Giuseppe, S. Lorenzo, S. Ferdinando, e del Porto, particolarmente interessate alla movida nonché al transito di turisti e passeggeri sono in fase di installazione ulteriori 46 telecamere e 22 lettori ottici allo scopo di rafforzare la sorveglianza e di prevenire i reati. La data di conclusione dei lavori è prevista per il prossimo mese di gennaio 2012. “L’anno scorso nella festività di fine anno ci sono stati 73 feriti ed un cittadino è deceduto perché raggiunto da un colpo di pistola, perciò accanto al dispositivo importante di risorse umane e tecnologiche messe in campo è sempre necessario” – ha sottolineato il prefetto De Martino a conclusione della riunione – “ il contributo dei cittadini che sono chiamati a dare un segnale di partecipazione effettiva attraverso comportamenti improntati al rispetto delle regole in ogni ambito,quando si è alla guida, utilizzando botti e fuochi d’artificio legali con la massima prudenza, non acquistando merce contraffatta”.