• 22 Maggio 2024 17:25

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Napoli, arrestati gli aggressori del crocierista

Oscar Mendoza, ucciso per un Rolex

 

Era appena sceso da una nave da crociera quando fu assalito mentre passeggiava lungo via Marina. Antonio Oscar Mendoza, turista americano di 67 anni, ucciso per un Rolex lo scorso maggio. Aggredito da due balordi aveva battuto la testa, riportando un grave trauma cranico. Morì dopo dieci giorni di coma farmacologico.

Oggi, i due aggressori, Vincenzo Sannuto e Salvatore Scippa, sono stati condannati rispettivamente a 15 anni e due mesi e a 14 anni e otto mesi di reclusione. La sentenza, emessa dal gup Vincenzo Alabiso, al termine del processo con rito abbreviato, è arrivata in mancanza di parti civili: né i familiari né il Comune di Napoli, infatti, si sono costituiti.

Si chiude in questo modo una vicenda che suscitò meno di otto mesi fa indignazione e clamore. Nei giorni successivi all’aggressione la polizia riuscì a fermare Scippa e, grazie alle sue indicazioni, individuò anche il complice. Il Pm Luigi Musto aveva chiesto condanne rispettivamente a 20 e 17 anni e mezzo.