• 23 Febbraio 2024 08:43

L’Università di Foggia firma una convenzione con l’Arctic University of Norway (UiT)

DiAlessandro Cerri

Dic 8, 2023

È con orgoglio che l’Università di Foggia annuncia la firma di una convenzione bilaterale con la Arctic University of Norway (UiT) sita a Tromsø, in Norvegia stipulata lunedì 27 novembre 2023 nel corso di una conferenza stampa aperta ad un pubblico di studenti e all’intera comunità accademica, presso l’Aula Magna “G. Cipriani” del Dipartimento di Studi Umanistici in via Arpi, 176 alle ore 15:00.

“Dopo l’accoglienza e la bellissima esperienza vissuta a Tromsø lo scorso maggio durante uno dei nostri BIP, come Learning Science hub ci è sembrato doveroso dare un seguito e una stabilità ad una relazione internazionale che preannuncia importanti risvolti didattici e formativi per entrambe le Università. Nasce così la firma di una convenzione che oggi ci fa onore e sin da subito ben accolta dal nostro Magnifico Rettore e dal Rettore dell’Università norvegese”, così sottolinea la prof.ssa Giusi Antonia Toto, docente ordinaria di Didattica e Pedagogia Speciale, coordinatrice del centro di ricerca Learning Science hub e delegata del Rettore alla Formazione Insegnanti e Formazione continua.

Un momento importante, dunque, per l’Università di Foggia la quale arriva così in “cima al mondo”: la Arctic University of Norway di Tromsø sita al 70° parallelo, infatti, è l’Università più a nord del mondo.

La UiT, classificata nelle posizioni 101-150 nel Young University Ranking del 2018 e 501-600 nel World University Ranking 2024, è una delle Università più internazionali del mondo, con il 10% degli studenti e il 20% del proprio staff composto da persone provenienti da altri Paesi. Gli studenti, il personale docente e il personale amministrativo dell’Università di Foggia adesso potranno andare ad aggiungersi a questi numeri, grazie alla convenzione bilaterale tra le due Università.

“Questo accordo con la Norvegia è un momento significativo del percorso di internazionalizzazione dell’UNIFG. L’Arctic University of Norway è la terza università più grande della Norvegia e anche l’università più settentrionale del mondo, ai margini dell’Artico e nota per spedizioni e cacce polari. Come evidenziato dai colleghi norvegesi nostri ospiti, è un’ Università che si basa su talenti, diversità e sostenibilità in un contesto paesaggistico affascinante che regala splendide aurore boreali. Gli studenti italiani a Tromsø potranno toccare con mano l’importanza delle sfide globali come quella del climate change e dello sfruttamento delle risorse dell’Artico in un contesto didattico-scientifico che vanta corsi d’avanguardia e ricerche leader ma anche un valido supporto accademico, club sportivi e numerose organizzazioni studentesche”, così dichiara la prof.ssa Mariantonietta Fiore.

Sono già previste, per il 2024, le prime attività di scambio visiting tra studenti di dottorato e docenti.

Siamo orgogliosi di poter annunciare che la Prof.ssa Siri Sollied Madsen risulta tra i docenti vincitori del recente bando Visiting Professor dell’Università di Foggia, e sarà ospita dal Dipartimento di Studi Umanistici durante i mesi di aprile, maggio e giugno 2024.

A ragione, così si esprime il prof. John McNicol: “Costruire relazioni internazionali con le università straniere è fondamentale nel mondo interconnesso di oggi. La collaborazione con istituzioni di tutto il mondo non solo arricchisce l’esperienza accademica promuovendo la diversità culturale e le prospettive globali, ma migliora anche le capacità di ricerca. Per l’UiT, l’università artica norvegese, la creazione di partenariati con università estere apre le porte alla ricerca collaborativa su temi educativi, consentendo lo scambio di idee, metodologie e intuizioni che contribuiscono a una comprensione più completa e sfumata delle sfide e delle soluzioni educative”.

“Intraprendere un viaggio di istruzione a Tromsø è un’opportunità per immergersi in una miscela unica di eccellenza accademica e bellezza artica. L’UiT, l’università artica della Norvegia, con la sua vivace comunità internazionale e le sue strutture di ricerca all’avanguardia, offre un’esperienza senza precedenti. Dall’aurora boreale al calore dello scambio culturale, Tromsø offre uno scenario di crescita personale e accademica. Scegliere Tromsø non è solo scegliere una destinazione per l’istruzione: è abbracciare un’avventura trasformativa che allarga gli orizzonti e lascia un segno indelebile nel proprio percorso accademico e personale”, aggiunge la prof.ssa Siri Sollied Madsen.

La cerimonia della firma è avvenuta alla presenza della prof.ssa Siri Sollied Madsen, Professoressa Associata, e del prof. John McNicol, Vice Preside della Facoltà di Lettere, Scienze Sociali e Formazione Pedagogica; mentre, per l’Università di Foggia, erano presenti la delegata del Rettore per l’Internazionalizzazione, prof.ssa Mariantonietta Fiore, il responsabile del Servizio Relazioni Internazionali-Erasmus, il dott. Giulio Esposito, e la prof.ssa Giusi Antonia Toto, responsabile scientifica della convenzione.

Questo un altro passo importante per la crescita dell’Ateno foggiano e per la sua visibilità a livello nazionale e internazionale.

Di Alessandro Cerri

Classe 1963, nato a Foggia, giornalista esperto in attività marittime e portuali, ha diversi titoli di laurea come; Scienze dell'Amministrazione, Conservazione dei Beni Culturali "Archeologia Subacquea", Magistrale in Lettere moderne e Magistrale in Giurisprudenza.