• 21 Aprile 2024 03:15

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Logitrans, Brindisi studia nuovi collegamenti con Izmir

Incontri tra il commissario Lolli e la dirigenza del porto turco

 

Secondo l’ultimo rapporto di SRM – Studi e Ricerche per il Mediterraneo su “Le Relazioni tra l’Italia e il Mediterraneo” le imprese italiane in Turchia realizzano complessivamente un fatturato di oltre 16 miliardi di euro, per un impatto occupazionale pari a circa 125 mila addetti. Numeri di tutto rispetto, in alcuni casi, superiori a quelli stimati per le imprese a capitali tedeschi, che confermano le potenzialità di un più stretto rapporto tra i due Paesi.

Un interesse reciproco testimoniato anche dalla presenza del padiglione Assoporti “Italy: all in one” alla sesta edizione di Logitrans, la fiera internazionale specializzata sul settore della logistica, che all’interno dell’Istanbul Expo Center ospita mediamente, ogni anno, circa 12 mila partecipanti provenienti da 36 Paesi diversi e 207 espositori provenienti da 24 Paesi di tutto il mondo.

Qui le Autorità portuali italiane presenti (Bari, Brindisi, Taranto, Gioia Tauro, Genova, La Spezia , Savona, Venezia e Augusta) hanno avuto la possibilità di presentare il loro sistema portuale di competenza, illustrare i progetti in corso e stringere possibili future alleanze.

Come nel caso di Brindisi, porto interessato concretamente ad avviare un collegamento con Izmir, terza città della Turchia e secondo porto del Paese dopo Instanbul. Nelle conversazioni con il direttore dello scalo turco, Turan Yalcin, il commissario Federico Lolli ha registrato la  disponibilità a collaborare per attivare nuove linee. “Per i collegamenti conla Turchia– ha spiegato Lolli Lolli – stiamo lavorando con fiduciosa concretezza e speranza. Partiamo da un punto comune di certezza: l’impegno reciproco a compiere tutti gli sforzi necessari è assolutamente grande. L’entusiasmo del console onorario ci ha contagiato. Siamo molto convinti che i porti di Brindisi e Izmir dispongano di condizioni ottimali per la realizzazione e il mantenimento di collegamenti commerciali e passeggeri e vogliamo facilitare il più possibile la realizzazione di questo avvio trasformando in fatti concreti i nostri ambiziosi propositi”.