• 22 Maggio 2024 01:56

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Laghezza si espande con l’acquisizione di 25.000 mq di magazzini doganali nel retroporto di La Spezia

Con il completamento delle autorizzazioni doganali ottenute per il Terminal 3 sito a Pratolino, Laghezza raggiunge un totale di 25.000 mq di magazzini doganali propri, dimensioni che confermano la posizione di leadership della Laghezza Spa fra gli operatori logistici del retroporto della Spezia.

I magazzini doganali, attrezzati per tutte le tipologie di merce e connessi al porto da corridoio doganale, consentono di sviluppare traffici in importazione con svuotamento di container, stoccaggio allo stato estero, sdoganamento e successivo trasporto/distribuzione. Le autorizzazioni ottenute consentono anche la gestione di prodotti soggetti ad accise, prodotti alimentari, prodotti destinati all’alimentazione animale.
Allo stesso modo i magazzini e le aree logistiche circostanti, per un totale di 100.000 mq, costituiscono un Hub fondamentale anche per il traffico in esportazione con gestione consolidate/groupage, stoccaggio container pieni in attesa imbarco, gestione di carichi eccezionali.
Gli ampi piazzali costituiscono inoltre una risorsa fondamentale per i traffici di veicoli in arrivo e partenza dai porti dell’Alto Tirreno.

Il Presidente Alessandro Laghezza dichiara: ‘Siamo stati fra le prime Aziende a credere nello sviluppo della logistica a La Spezia, come asset strategico fondamentale per rendere ancora più attrattivo il nostro Porto e la nostra offerta di servizi. L’attuale posizione di leadership ci consente di guardare al futuro con serenità e fiducia, valutando anche nuove aree e opportunità di sviluppo”.