• 22 Maggio 2024 00:43

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Inaugurato il rifacimento di via Pionieri e Aviatori d’Italia

Potenziato il collegamento tra aeroporto, autostrade e il porto di Genova attraverso il nuovo cavalcavia su via Siffredi

Genova, 3 febbraio 2023 – È stato inaugurato oggi il nuovo collegamento stradale con l’aeroporto di Genova risultante dalla ristrutturazione di via Pionieri e Aviatori d’Italia. Alla cerimonia d’inaugurazione erano presenti il Presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il Sindaco di Genova Marco Bucci; il Consigliere del Genova City Airport Barbara Pozzolo e l’Amministratore delegato dell’impresa Pizzarotti & C. Carlo Luzzatto. Per l’illustrazione delle caratteristiche dell’opera è intervenuto inoltre Fabrizio Mansueto, della direzione tecnica dell’Autorità di sistema portuale.

Il collegamento stradale, rivisto strutturalmente e potenziato in particolare nella parte di cavalcavia su via Siffredi, è uno degli interventi del complesso di opere che stanno riconfigurando l’accessibilità stradale semplificando e razionalizzando i flussi veicolari da e verso il Porto di Genova.

Il sistema di opere ha l’obiettivo di creare accessi diretti dalla rete autostradale ai terminal di Sampierdarena e all’Aeroporto, separare il traffico commerciale da quello cittadino riducendo l’impatto dei mezzi pesanti sulla viabilità urbana rendendo così la mobilità più sostenibile anche in vista dei maggiori volumi di traffico raggiungibili con la Nuova diga foranea.

Il cavalcavia su via Siffredi aveva una forte limitazione di carico a 7,5 tonnellate: la nuova costruzione, lunga 75 metri per 430 tonnellate di peso, garantisce la piena massa di carico alle 44 tonnellate. La struttura a una sola campata, inoltre, non impatta più come prima sulla ferrovia sottostante che può dunque essere ampliata in base alle nuove esigenze e crea le condizioni per la realizzazione della nuova fermata Erzelli/Aeroporto.

Nello specifico, la realizzazione del nuovo cavalcavia su via Siffredi ha presentato notevoli complessità tecniche: dalla rimozione dell’impalcato preesistente alla necessità di limitare l’impatto sul traffico da e verso il casello di Genova Aeroporto e su quello cittadino; dall’assemblaggio della nuova struttura in un’area di cantiere dedicata a 500 metri di distanza al suo trasporto dal cantiere fino alla posizione definitiva. Infatti, per completare il varo, il nuovo impalcato metallico è stato caricato su carrelloni teleguidati che l’hanno spostato per oltre mezzo chilometro, facendolo passare sotto i viadotti che portano al casello di Genova Aeroporto. Al termine del percorso la struttura è stata sollevata a 15 metri di altezza, è stata riportata indietro e messa nella posizione definitiva con una manovra molto complessa di rototlaslazione. Successivamente è stata spinta in avanti di 16 metri con un sistema di martinetti idraulici e infine abbassata di 4 metri.

La riqualificazione delle infrastrutture stradali di accesso al Porto di Genova rientra nell’articolato complesso di opere del Programma straordinario per garantire una migliore accessibilità marittima, viaria, ferroviaria e aerea ai terminal portuali.

Paolo Emilio Signorini, Presidente AdSP Mar Ligure Occidentale:

La riapertura del viadotto Pionieri e Aviatori d’Italia restituisce al Genova City Airport uno dei suoi principali punti di forza: la comodità di un aeroporto velocemente accessibile dal centro città e dall’autostrada. Il nuovo collegamento fa parte del complesso di interventi che stanno ridisegnando l’accessibilità stradale ai terminal del porto di Genova con l’obiettivo di separare il traffico pesante da quello urbano. Il complesso delle opere infrastrutturali, già in cantiere, per potenziare i collegamenti stradali e ferroviari rende sostenibile l’aumento dei traffici previsti con la realizzazione dell’altra grande opera che è la nuova diga di Genova, senza mandare in tilt la città.

Giovanni Toti, Presidente di Regione Liguria:Il riassetto infrastrutturale complessivo del porto di Genova passa anche attraverso interventi come questo, capaci di innestarsi nel più ampio piano di potenziamento del sistema, all’interno del quale, ovviamente, spiccano per importanza la realizzazione della nuova Diga e del Terzo valico. Opere come quella che si inaugura oggi sono strategiche e determinanti all’interno del percorso portato avanti in questi anni per potenziare il porto di Genova, snodo logistico e scalo più importante a livello nazionale: una realtà che si appresta ad avere un ruolo sempre più centrale a livello europeo e internazionale”.

Marco Bucci, sindaco di Genova: “Genova ha ancora una volta dimostrato come si possa lavorare insieme per raggiungere un obiettivo comune. Stiamo disegnando il futuro della nostra città per i figli dei nostri figli e lavoriamo costantemente per accelerare i cantieri e mitigare l’impatto che questi spesso hanno su una buona parte della città.

I cantieri costituiscono inoltre una straordinaria opportunità anche sotto il profilo occupazionale. Sappiamo quanto sia fondamentale e necessario creare lavoro nella nostra città per portare aziende ad investire sul nostro territorio. Sono traguardi che diventano concreti anche grazie alla grande tempra che contraddistingue i genovesi.

Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile completare quest’opera che permetterà il transito degli automezzi, senza i limiti di peso del precedente ponte, e garantirà a tutti un agile collegamento tra il casello autostradale e l’aeroporto”.