• 17 Giugno 2024 16:35

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Il sindaco Bucci ha conferito a Poggio il titolo di ‘Ambasciatore di Genova nel mondo

Genova – Da sognatore a imprenditore: la storia di Giorgio Poggio è quella di un genovese che ha trasformato le ispirazioni della sua infanzia in realtà. Laureato in Scienze Politiche e con corsi di perfezionamento al Cranfield School of Management e Oxford Brookes University, Poggio è stato sin da giovane affascinato dalla storia e dalle  figure leggendarie dei marinai genovesi, da Garibaldi a Cristoforo Colombo. Questi eroi hanno instillato in lui la passione per l’avventura e il coraggio di ‘guardare oltre il mare che bagna il porto della sua città.

Dopo aver imparato il mestiere di spedizioniere nei caruggi del centro storico, Giorgio ha scalato rapidamente i ranghi fino a raggiungere la posizione di amministratore delegato presso la sede Greca di A.P. Moeller Maersk. Sotto la sua guida, l’azienda, che aveva accumulato perdite per anni, è stata trasformata in un modello di profitto e efficienza in meno di sei mesi, catapultando Poggio tra i top 100 talenti del gruppo.

La sua leadership non si è limitata alla sola Grecia. Giorgio è stato successivamente nominato amministratore delegato per un cluster di paesi che includeva Bulgaria, Fyrom, Kosovo, Libano, Siria e Cipro, dimostrando la sua abilità nel gestire operazioni complesse e nel guidare team diversificati verso il successo.

In Inghilterra, in piena Brexit, con il ruolo di  amministratore delegato di una multinazionale Italiana, , Poggio è diventato un punto di riferimento per il Made in Italy aiutando l’industria italiana a digerire le nuove regolamentazioni della dogana Britannica aiutando centinaia di esportatori e camere di commercio italiane a recepire il nuovo ordinamento. Ha prodotto e pubblicato oltre cinquanta video su YouTube, divulgando gratuitamente il suo know how doganale. Questi video hanno fornito informazioni essenziali per navigare con efficacia le nuove complessità di esportazione e importazione, permettendo alle imprese italiane di affrontare la Brexit con maggiore agilità e di emergere come leader tra i partner europei.

La visione e l’innovazione di Poggio non sono passate inosservate. È stato nominato prima direttore della Camera di Commercio e Industria Italiana a Londra, e successivamente è diventato Board director della stessa. Il suo impatto è stato riconosciuto anche oltre i confini professionali, con inviti a partecipare a prestigiosi club londinesi, riconoscimenti che testimoniano il suo impegno e la sua influenza nel tessuto economico e culturale.

Oggi, Giorgio Poggio continua a definire la sua eredità come imprenditore di successo, guidando più di due aziende nel settore della logistica e della consulenza doganale e dando lavoro a trenta dipendenti. Il suo impegno e la sua dedizione sono stati recentemente riconosciuti nella sua città natale, Genova. Il sindaco Marco Bucci ha conferito a Poggio il titolo di ‘Ambasciatore di Genova nel mondo, un onore che celebra non solo il suo successo professionale, ma anche il suo profondo legame con Genova.

La cerimonia di premiazione, tenutasi ieri durante la Giornata della Bandiera al Palazzo Ducale di Genova, ha sottolineato il ruolo di Poggio come esemplare rappresentante della genovesità. Questo riconoscimento evidenzia come Giorgio Poggio continui a portare il nome di Genova oltre i confini nazionali, promuovendo la cultura e l’eccellenza della città in tutto il mondo.

“sono solo innamorato della mia città e porto la bandiera di San Giorgio ovunque con orgoglio” ha confidato alla stampa  durante la cerimonia.