• 14 Aprile 2024 13:36

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Gruppo Caffo1915 è il numero uno anche nello sport con il suo pilota Gullo

Diredazione City

Mar 11, 2024

L’azienda calabrese è sponsor del pluricampione multidiscliplinare dai grandi record

Per essere i primi bisogna sapere affrontare le sfide quotidiane con determinazione e propensione al risultato; è così che Gruppo Caffo 1915 ha guadagnato il suo ruolo da protagonista nel mercato degli spirits, un’attitudine che trova espressione anche nella scelta di affiancare sportivi di talento come Claudio Gullo.

Il pluricampione italiano di Lamezia Terme, pilota ufficiale di Distilleria F.lli Caffo, nella passata stagione, ha scritto la storia del karting vincendo quanto mai nessun pilota calabrese prima di lui.

“Sono salito per la prima volta su un kart da competizione a 5 anni (nel 1985) grazie a mio padre che era un grande appassionato di corse in salita oltre che pilota amatoriale. A lui devo la passione per le competizioni motoristiche, mentre il mio successo lo devo a Gruppo Caffo 1915 che ha creduto in me. In particolare, voglio esprimere tutta la mia gratitudine a Pippo Caffo, un mentore e un secondo padre”, afferma Claudio Gullo.

“La tenacia, la dedizione e la passione di Claudio Gullo rispecchiano perfettamente i valori di Gruppo Caffo 1915. – dichiara Nuccio Caffo, Amministratore Delegato dell’azienda – Siamo orgogliosi di sostenerlo nel suo percorso sportivo. Gruppo Caffo 1915 da sempre crede nell’importanza dello sport come veicolo di valori positivi quali la disciplina, il sacrificio e il lavoro di squadra e la scelta di supportare campioni come lui rappresenta un impegno concreto a favore del territorio calabrese e dei suoi fuoriclasse, con l’obiettivo di promuovere la crescita e lo sviluppo della regione”.

La partnership vincente tra il asso calabrese e l’azienda di Limbadi inizia nel 2006, quando Gullo si presenta nella sede della Distilleria F.lli Caffo come racconta lo stesso pilota: “Ebbi l’occasione di parlare direttamente con il “capo”, Pippo Caffo il quale, all’epoca, era alla guida dell’azienda che già stava mostrando il suo grande potenziale. Pippo Caffo mi guardò e mi disse di stare tranquillo perché mi avrebbe supportato nel mio desiderio di correre”.

Ricorda Pippo Caffo attualmente presidente di Gruppo Caffo 1915: “Negli occhi di quel ragazzo avevo visto tutta la grinta di chi ha voglia di farcela. La stessa forza che stavamo mettendo noi per diventare l’azienda che siamo oggi. Competere per vincere, questo ci accomuna e i suoi tanti titoli italiani sono la dimostrazione, Noi come a Claudio Gullo non ci accontentiamo di essere i migliori, ma vogliamo essere primi, dando sempre il massimo”.

Da quel lontano 2006 Gullo, pilota professionista nel motorsport e pilota ufficiale di Vecchio Amaro del Capo, ha guadagnato 13 titoli nazionali tra i quali, 4 Campionati Italiani (2 nelle Cronoscalate e 2 nel Karting), 2 Coppe Italia Assolute (una nel Gruppo N ed una nei Prototipi biposto) 6 Coppe Nazionali (csai/ Aci sport in varie Categorie del Tivm sud, Tivm nord, e nel Campionato Italiano CIVM), 1 Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud (gruppo Rs Cup). Inoltre, nel 2016 ha ricevuto la targa al merito Sportivo CONI, per i brillanti risultati sportivi ottenuti al debutto in motonautica a livello mondiale, diventando uno dei pochissimi piloti calabresi impegnati nel motorsport in generale ad avere punti mondiali sul palmares sportivo e il primo calabrese a punti mondiali nella hydro gp di motonautica.

Alle tutte le competizioni le vetture di Gullo sono in livrea da gara brandizzata con i loghi dei prodotti di punta del gruppo a partire da Vecchio Amaro del Capo il più iconico degli amari; Elisir Borsci S. Marzano il liquore con quasi due secoli di storia; Liquorice, l’originale liquore calabrese di pura liquirizia; Distilleria Mangilli produttrice del mitico Prosecco Mangilli e delle Grappe premiate come le migliori al mondo e Petrus Boonekamp nato in Olanda nel 1777 e per questo considerato l’amaro padre di tutti gli amari.

“Dopo i vari successi ottenuti fino ad oggi, per il 2024, in accordo con Gruppo Caffo 1915, ho deciso di ritentare l’avventura in motonautica sospesa anni fa a causa di un brutto incidente. Ora è arrivato il momento di riprovare questa sfida sull’acqua e abbiamo deciso di partecipare come prima stagione al Campionato Italiano Touring Cup con uno scafo monocarena da 7.5 metri, con una potenza di 150 cv. Questo ritorno al Campionato di motonautica Italiano ci servirà come esperienza per puntare al Campionato del Mondo, magari già dalla prossima stagione, perché sia io come pilota, sia Gruppo Caffo 1915 meritiamo palcoscenici di caratura internazionali”, un impegno che ha il sapore di una promessa di vittoria che il campione Claudio Gullo saprà mantenere.

Gruppo Caffo 1915

Antica Distilleria Caffo produce e distribuisce bevande alcoliche dal 1915. Gruppo Caffo 1915 possiede diversi siti produttivi tra cui alcune distillerie: la storica, anche sede del gruppo è a Limbadi, l’unica distilleria in tutta la Calabria, un vero fiore all’occhiello nel campo della distillazione e dei liquori, tanto da aggiudicarsi il premio come Miglior Distilleria Italiana 2019 all’Annual Berlin International Spirits Competition, poi la Distilleria Durbino-Friulia di Passons Pasian di Prato(Ud) e la Mangilli – Cantine e Distillerie – Flumignano di Talmasson (Udine). La costruzione di un’intera filiera produttiva inizia dalla coltivazione delle erbe officinali, ingredienti base dei propri liquori. Vecchio Amaro del Capo fa parte di questa famiglia insieme a numerose ricette fra liquori, distillati, e infusi, come gli apprezzatissimi Liquorice, l’originale liquore di pura liquirizia calabrese DOP, Limoncino dell’Isola, nato come tributo a Tropea e alla generosità dei frutti di Calabria, Elisir Borsci S. Marzano il più sensuale dei sapori – prodotto dal 1840 nello storico stabilimento Borsci S. Marzano di Taranto – e l’amaro di S. Maria al Monte la cui ricetta segreta è stata donata dai monaci di S. Maria al Monte al cuciniere del Re D’Italia prima del 1858, anno di inizio della sua commercializzazione. Tra le specialità del gruppo, Ferro China Bisleri, il primo liquore a base di ferro e di corteccia di china sul mercato dal 1881 e recentemente acquisita insieme all’amarissimo e notissimo Petrus Boonekamp. Lo storico marchio olandese, padre di tutti gli amari (dal 1777) per le sue caratteristiche organolettiche fa parte di una categoria di amari cosiddetti ‘amarissimi’ (Magenbitter), molto apprezzati in Germania e in generale in tutto il nord Europa. Con l’acquisizione di Petrus Boonekamp, Gruppo Caffo 1915 conferma la sua vocazione internazionale rafforzando la sua presenza all’estero che, ad oggi, conta già oltre 70 mercati. Il marchio Vecchio Amaro del Capo resta il più amato dagli italiani con oltre il 38% di quota di mercato a volume nella Grande Distribuzione (dati IRI infoscan). La grande presenza nel canale Ho.Re.Ca (bar, ristoranti e locali di entertainment) dimostra come Vecchio Amaro del Capo sia un’eccellenza amata da tutti. La special edition Riserva del Centenario è stata premiata con la Grand Gold Medal al Concorso Mondiale Spirits Selection di Bruxelles, e con una menzione speciale, venendo di fatto riconosciuta dal concorso come il miglior liquore d’erbe al mondo. Il World Grappa Awards 2020 è il riconoscimento conferito alle grappe Mangilli che guadagnano i tre gradini più alti del podio come ‘Migliori grappe al mondo’ e con il ‘Miglior design’. Il 2020 in particolare, è stato un anno ricco di premi e riconoscimenti che rendono merito al lavoro e all’impegno dell’azienda in ogni aspetto, in special modo, dal punto di vista della produzione. La tonica “Miracle 1638” del Gruppo Caffo 1915 ha ottenuto il Premio di ‘Miglior Prodotto al Mondo al Bergamotto’ 2020, in occasione dell’ultima edizione del BergaFest a Reggio Calabria. Gruppo Caffo 1915 è stato riconosciuto azienda d’eccellenza del Made in Italy insieme alle più prestigiose società del panorama nazionale nell’edizione 2020 di ‘Save the Brand’ e premiato per aver riportato nel Paese storici brand nazionali e internazionali contribuendo alla valorizzazione del patrimonio liquoristico italiano. Altre medaglie arrivano dalla competizione internazionale ‘SIP Awards International Spirits Competition’ 2020, con un totale di cinque medaglie vinte tra Emporia Gin, Petrus Boonekamp e Vecchio Amaro del Capo versione Red Hot Edition con tre medaglie. Vecchio Amaro del Capo si aggiudica il podio al Brands Award 2020 in quattro categorie. Primo posto nella categoria ‘Alcolici e Birre’ per il quarto anno consecutivo e nel 2021 conferma il suo successo vincendo il prestigioso premio ‘Retailer’. Nell’edizione 2022 di Brands Award a conquistare il podio è ancora Red Hot Edition nella categoria contest ‘New Entry 2022’. Alla competizione ‘Spirit Selection’ by Concours Mondial de Bruxelles 2021 che premia i superalcolici provenienti da ogni parte del mondo, Blood Bitter Petrus BK e Sambuca S. Maria al Monte ottengono rispettivamente la medaglia d’oro e d’argento. Gruppo Caffo 1915 da solo qualche anno acquisito lo storico brand Bisleri che sta rilanciando con una nuova linea di bibite create con i migliori agrumi di Calabria, acque toniche premium a base di china Bisleri, tisane registrate come integratori alimentari e Robur, la bibita integratore alimentare registrato dal Ministero della Salute che contiene ferro e china. Distilleria F.lli Caffo si è aggiudicata il premio ‘Innovazione Smau 2022” distinguendosi per le innovative strategie produttive. Nel 2023, Gruppo Caffo 1915 è stato inserito tra le cento eccellenze italiane, dalla prestigiosa rivista Forbes. Al prestigioso concorso Alambicco d’Oro 2023, Gruppo Caffo ottiene 7 medaglie con le sue grappe e si fregia di due titoli italiani allo ‘Spirits Selection’ la grande competizione internazionale che ha assegnato la medaglia d’oro a Emporia Gin e la Gran Medaglia d’Oro a Limoncino dell’Isola.