• 17 Giugno 2024 16:56

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

Grande successo per Spazzapnea, la competizione che pulisce i mari e le spiagge italiane

Si è svolta il 9 giugno scorso, in contemporanea in sette località italiane, la sesta edizione di “SPAZZAPNEA – Operazione spiagge e fondali puliti” che ha permesso di raccogliere un “bottino” di ben 5.151 kg di rifiuti divisi tra plastica, vetro, metallo, un gran numero di pneumatici, batterie e molto altro.

Evento ufficiale Apnea Academy per le indiscusse finalità ecologiche e ambientali e patrocinato da WWF SUB, quest’anno Spazzapnea ha coinvolto le seguenti località: Genova, Ancona, Marina di Pisa, Bari – Torre a mare, Torre del Greco, Ustica e Roma.

Ideata a Genova nel 2018 e giunta alla sesta edizione, Spazzapnea ancora una volta ha permesso ai partecipanti di trasformarsi in veri e propri “spazzini del mare” e competere immergendosi in apnea o camminando sui litorali per recuperare la maggiore quantità possibile di rifiuti. Anche quest’anno, il Pluriprimatista di apnea Umberto Pelizzari ha partecipato attivamente alla gara di raccolta di rifiuti nella sede di Genova, insieme ad alcuni allievi Incursori della Marina Militare intervenuta ufficialmente all’evento. Presente nel capoluogo ligure anche la Campionessa di Sci Laura Pirovano mentre a Roma ha partecipato la campionessa e sirena Ilaria Molinari, anche in veste di Madrina dell’evento.

La gara goliardica di raccolta di rifiuti ha avuto inizio nella mattinata di domenica 9 giugno e ha visto un numero imponente di volontari, divisi a squadre, impegnati nella raccolta per circa tre ore.
Una volta terminata la gara, i rifiuti sono stati smistati, pesati e catalogati per ricevere poi un punteggio in base alla pericolosità che essi rappresentano per l’ambiente marino e ai tempi di decomposizione nell’ambiente.

Risultati
Nella giornata di domenica 9 giugno sono stati raccolti i seguenti quantitativi di rifiuti:
Ustica – 575 kg
Marina di Pisa – 820 kg
Torre del Greco – 300 kg
Roma – 58 kg
Genova – 1400 kg
Bari – Torre a mare – 1770 kg
Ancona – 228 kg

Per un totale di 5.151 chili,  divisi tra plastica, vetro, metallo, un gran numero di pneumatici, batterie e rifiuti vari, tra i quali spiccano come sempre le sigarette.

Progetto Citizen Scienze  
Dal 2023 Spazzapnea ODV collabora al progetto di Citizen science SeaCleaner che ha l’obiettivo di censire i rifiuti antropici presenti in mare. I dati raccolti durante le gare di Spazzapnea vengono quindi condivisi in un database fornendo, a livello nazionale, un importante contributo scientifico che, oltre al censimento, permette la mappatura dei rifiuti. Dal 2024 Spazzapnea ODV collabora inoltre al progetto di Citizen science “Cupid 4Science” per studiare l’impatto delle azioni di pulizia del mare sulle microplastiche.

Bandiera Fondali Puliti  
Al termine della manifestazione, lo specchio d’acqua che ha ospitato l’evento ha ricevuto la bandiera “Spazzapnea Missione fondali puliti”.