• 25 Giugno 2024 07:25

Seareporter.it

Quotidiano specializzato in politica dei trasporti marittimi

La Capitaneria di porto testa i piani di sicurezza

 

Esercitazione antincendio e antinquinamento nel porto di Torre del Greco. Le operazioni, iniziate nel corso della mattinata di ieri, hanno visto l’attivazione della macchina dei soccorsi da parte della Guardia Costiera guidata dal comandante Cimmino in risposta alla segnalazione di un principio di incendio presso un locale concessionario in ambito portuale durante una normale attività di rifornimento carburante.

Scopo dell’esercitazione, testare la sinergia con i Vigili del Fuoco e con la Società cooperativa Lavori Marittimi locale.

Nel corso dell’operazione sono intervenuti sul posto più di 10 militari della Capitaneria di Porto, anche con l’ausilio del battello pneumatico GCB66 e una APS (Autopompa Serbatoio) dei Vigili del Fuoco di Torre del Greco, riuscendo a domare l’incendio simulato anche tramite all’impianto fisso installato presso la banchina di ponente.

Sono state inoltre coordinate dalla Sala Operativa della Guardia Costiera le operazioni e procedure finalizzate al contenimento ed eliminazione dell’inquinamento causato dall’evento stesso.